Terremoto giudiziario fra noti imprenditori, politici e funzionari

Sono 36 gli indagati in stato di libertà, oltre ai quattro ai quali i finanzieri hanno stretto le manette

Il Tribunale di Lecce

LECCE – Il terremoto giudiziario che si è abbattuto nelle ultime ore sulla sede dello sportello Antiracket Salento ha coinvolto 40 indagati, dei quali sette colpiti anche da una misura interdittiva. Rispondono, a vario titolo, di diversi reati contestati dai militari del Nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza di Lecce. Di seguito riportiamo i nomi finiti nel fascicolo della Procura della Repubblica di Lecce.

La presunta responsabilità di ognuno dei nomi elencati sarà chiaramente accertata dalla magistratura. Per alcuni di loro era stato invocato il carcere, poi toccato soltanto alla direttrice dello sportello, alla sua più stretta collaboratrice e a due funzionari di Palazzo Carafa

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre ai quattro tratti in arresto, sono stati iscritti nel registro degli indagati anche il figlio della presidente dello sportello, Marco Fasiello, 40enne leccese; Michele Pasero, leccese 50enne; Ilenia Sambati, 43enne leccese; Fabio Varallo, 39enne leccese; Francesco Lala, 38enne di Leverano; Antonio Naccarelli, 77 anni di Veglie; Marcella Lezzi, 73enne di Veglie; Maria Teresa Perrone, 63enne di Carmiano; Stefano Maria Laudisa, 24enne di Cavallino; Ubalda Levante; 44enne di Carmiano; Chiara Manno, 38enne di Surbo; Giorgio Bovi, 54enne di Roma; Giancarlo Saracino, 64enne di Otranto; Attilio Monosi, 45enne di Lecce; Lucia Rainò, 52enne di Lecce; Costantina Sanghez De Luna, 51enne di Novoli; Maria Marzia Dimastrogiovanni, 40enne di Leverano; Salvatore Laudisa, 52enne di Lecce; Maurizio Vetere, 58enne di Nardò; Paolo Rollo, leccese di 60anni; Marco Locorotondo, 57enne di Brindisi; Paolo Damiano Sellani, 45enne leccese; Caterina Abbondanza, 60enne di Bari; Pierantonio Cicirillo, leccese di 53 anni; Fabrizio Natale, 41enne leccese; Francesco Cavallo, 36enne di San Cesario di Lecce; Giovanni De Matteis, 48enne di Gallipoli; Pierfilippo Centonze, 49enne di Novoli; Marco Centonze, 42enne di Carmiano; Maria Carmela Picciolo, 49enne di Gallipoli; Letizia Miglio, 67enne di Grosseto; Salvatore Fiorentino; leccese di 61 anni e Cristian Colella, 42enne brindisino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

  • Omicidio di Lecce. La criminologa: “Obiettivo dell’assassino entrambi i fidanzati”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento