Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Terzapagina. Violetta Toto, giovane genio tecnologico dal cuore salentino

Nata a Lecce, la 17enne che vive in Trentino ha vinto il concorso nazionale "I giovani e le scienze", col "NanoWebGIS", progetto informatico realizzato con un compagno di scuola. Ora rappresenterà l'Italia alle finali europee

Violetta Toto premiata

ROVERETO - È nata a Lecce, anche se ormai da cinque anni risiede, con la propria famiglia, a Rovereto, in Trentino. Senza dimenticare mai il legame e l'orgoglio delle proprie radici: perché lei lo ribadisce a chiare lettere di "sentirsi salentina".

Violetta Toto è una ragazza semplice, ma dalle doti molto speciali. Se ne sono accorti in tanti alla venticinquesima edizione nazionale del concorso europeo "I giovani e le scienze", dove è risultata essere tra i cinque vincitori, aggiudicandosi di diritto l'accesso a rappresentare l'Italia alla finale continentale, che si svolgerà a Praga dal 20 al 25 settembre. Un piccolo genio della materia scientifica, in buona sostanza.

Diciassettenne anni, un interesse capillare per le applicazioni pratiche della scienza, ed un talento dall'inequivocabile marchio salentino, Violetta ha frequentato gli istituti scolastici leccesi fino alle medie, prima di trasferirsi al Nord: la sua propensione e la sua passione per la tecnologia le hanno permesso di affermarsi, insieme ad un compagno, Emilio Dorigatti, che frequenta con lei il quinto anno all'Itt Marconi (indirizzo informatico), al concorso per giovani ingegni.

Nello specifico, il loro progetto, il "nanoWebGIS", consiste in una piattaforma per condividere ed analizzare immagini da microscopia elettronica ad altissima risoluzione, a cui è stato assegnato anche per il premio Aica per il migliore contributo nell’informatica: si tratterebbe di una sorta di versione scientifica di Instangram, per scattare immagini uniche delle cellule al microscopio elettronico e condividerle con altri gruppi di ricerca impegnati nel campo della biomedicina.

Un risultato straordinario che li ha visti affermarsi sugli altri 41 progetti concorrenti, nel più importante appuntamento dedicato agli studenti fino ai 20 anni, organizzato dalla Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche per conto della direzione generale ricerca della Commissione europea. Ora il difficile compito e il prestigio di poter rappresentare l'Italia all'European Union Contest for Young Scientists (Eucys) e di aggiudicarsi magari premi fino a 7mila euro e soggiorni studio. Il Salento le sorride da lontano e fa il tifo per lei, ennesima bella speranza di una terra fucina di talenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terzapagina. Violetta Toto, giovane genio tecnologico dal cuore salentino

LeccePrima è in caricamento