Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Terzo giorno, cresce l'ansia per la donna scomparsa

Sannicola: domani ancora ricerche dei carabinieri in elicottero. La guardia costiera intanto ha perlustrato la costa con eco-scandagli. Aida Talà è uscita da casa mercoledì notte. Da allora è mistero

Aida Talà-3

Ancora nulla. L'ansia, la paura crescono di ora in ora. Sensazioni che si mescolano alla frustrazione per non sapere, non capire, e che tormentano la famiglia di Aida Talà, 34 anni conosciuta da tutti a Sannicola con il nome di Lorena. Quale il suo destino? Manca da casa ormai da tre interminabili giorni. Sul fronte delle ricerche gli uomini in campo non si risparmiano, ma l'angoscia monta insieme al mistero che circonda questa vicenda. Ieri i vigili del fuoco ed i carabinieri hanno perlustrato la fascia costiera ionica a bordo di due elicotteri fatti giungere da Bari (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=4965), ma senza esiti.

Le ricerche dall'alto si sono estese dal comune di residenza e fino al Capo di Leuca e sono proseguite fino a pomeriggio inoltrato, e questo mentre nell'entroterra in tanti, anche molti volontari, si sono attivati fin dal primo momento per battere macchie boschive, campagne, strade sterrate, qualsiasi posto dove possa trovarsi. I militari della capitaneria di porto di Gallipoli, dal canto loro, si stanno spostando su motovedette ai bordi della costa. A bordo, con i loro eco-scandagli, provano a cercare l'automobile con cui la donna si è allontanata. Non si esclude che possa essere finita nelle gelide acque di questo scorcio d'inverno, lungo la litoranea. Ma sarebbe il gesto estremo, al qual nessuno ha voglia di credere. E intanto le ricerche continuano. Domani, a partire dalle 9 e per buona parte della giornata, i carabinieri della compagnia di Gallipoli effettueranno servizio perlustrativo nelle aree comprese tra Alezio, Sannicola, Gallipoli e centri vicini. Ancora una volta verrà utilizzato un elicottero dell'Arma.

Aida Talà si è allontanata da casa nella tarda serata di mercoledì, dopo aver messo a letto i suoi tre bambini, l'ultimo dei quali messo al mondo solo un mese fa. Ha atteso che anche il marito si addormentasse, poi ha messo in moto la sua auto, una Fiat Punto vecchio modello, di colore azzurro, targata BA 705 DL, e da quel momento si sono perse le sue tracce. Sembra la donna fosse rimasta vittima di una profonda crisi depressiva durante la gravidanza e subito dopo il parto. Quella che viene comunemente definita "depressione post partum" l'aveva portata ad atteggiamenti e comportamenti strani. Negli ultimi tempi era sostenuta dai servizi sociali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terzo giorno, cresce l'ansia per la donna scomparsa

LeccePrima è in caricamento