rotate-mobile
Cronaca Melissano

"Ti taglio la testa": arrestato per tentato omicidio dell'ex datore di lavoro

Massimo Mitrucci, 43enne di Melissano ferì a gennaio un uomo aspettandolo fuori dal bar. Il movente: non gli avrebbe versato imposte previdenziali

MELISSANO - Minacce continuate, tentato omicidio e porto ingiustificato di arma bianca. Queste le accuse per le quali è finito in carcere Massimo Mitrucci, 43enne di Melissano. Ieri sera i carabinieri della stazione locale hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale di Lecce.

Il fatto per cui è accusato risale al mese scorso. Secondo quanto ricostruito dai militari, Mitrucci avrebbe tentato di vendicarsi ai danni si un suo vecchio datore di lavoro per imposte previdenziali che non sarebbero state versate. Il 43enne, prima minacciato di bruciare l’autovettura e l’abitazione dell’uomo, poi, però, sarebbe passato all’azione, e anche molto grave, il 5 gennaio scorso.

La Avrebbe, infatti, atteso l’ex principale all’uscita di un bar, per colpirlo più volte alla testa con una roncola nascosta nella proprio Fiat Doblò.

MITRUCCI MASSIMO-2L’uomo, schivato qualche colpo anche facendosi scudo con le mani, fu salvato solo grazie all’intervento di alcuni presenti. Dall’analisi dei fatti, per i carabinieri l’epilogo sarebbe stato proprio un possibile omicidio: le persone presenti, peraltro, hanno confermato di aver ascoltato più volte la frase “ti taglio la testa”. L’uomo fu trasportato presso l’ospedale “Ferrari” di Casarano, con una ferita da taglio temporo-zigomatica curata con diversi punti di sutura.

Mitrucci si rese nell’immediatezza irreperibile. Nel corso di una perquisizione domiciliare, i militari hanno poi rinvenuto anche la roncola. Il 43enne di trova ora in carcere. Il fascicolo è in mano al sostituto procuratore Paola Guglielmi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ti taglio la testa": arrestato per tentato omicidio dell'ex datore di lavoro

LeccePrima è in caricamento