Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Tiggiano

Trovata in casa di una donna la giostra per bimbi disabili rubata a Tiggiano

Denunciata una 34enne di Tricase. Il furto aveva suscitato un'ondata di disappunto. In casa sua trovata anche marijuana

TRICASE – La vicenda ha suscitato una forte indignazione. Qualcuno, infatti, nei giorni scorsi, ha rubato a Tiggiano l’altalena per bimbi disabili che era collocata nel parco cittadino, alle spalle del Palazzo Baronale che ospita il Comune. Ebbene, quell’altalena speciale è stata ritrovata in casa di N.M.L., 34enne, una giovane donna residente a Tricase. E per lei sono arrivate le denunce, per ricettazione, ma anche per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Già, perché i militari hanno scovato pure della marijuana.

La giostrina, dunque, pensata e destinata ai bambini con ausili e che necessitano di essere assistiti, era stata rubata da ignoti nel corso del precedente weekend. Inutile dire che la popolazione, sindaco Ippazio Morciano in testa, si era inferocita per un gesto così barbaro. Un disappunto sfociato anche sui social network con la richiesta di restituire il maltolto, evitando nel frattempo una denuncia. Ma i giorni sono passati senza ravvedimento e alla fine la denuncia formale, che ha fatto scattare l’indagine, è arrivata.

IMG-20170617-WA0025-2I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile, hanno così avviato subito alcuni accertamenti, che hanno portato oggi a una perquisizione. E, una volta dentro l’abitazione, i militari in borghese hanno setacciato i locali rinvenendo il pezzo dell’altalena dentro uno sgabuzzino. Era stato trovato un nascondiglio, nel timore che qualcuno potesse riconoscere l’altalena, visto il clamore suscitato. In un primo momento, infatti, era stata fatta montare in un cortile, così come emerge da alcune foto scattate dalla stessa donna e in memoria nel suo cellulare.

Ma la ricettazione, come detto, non è l’unico reato contestato: in casa della donna i carabinieri hanno trovato anche 40 grammi di marijuana in una busta e un bilancino elettronico perfettamente funzionante. La donna è stata quindi anche denunciata a piede libero per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’altalena invece, verrà riconsegnata il prima possibile ai piccoli aventi diritto, i bimbi con disabilità. Da sottolineare: come non è detto che sia stata la donna a rubare la giostra (tant'è che è stata denunciata per ricettazione), va comunque rimarcato come non abbia figli disabili. Per il momento non c'è una vera e propria spiegazione a tutto ciò. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovata in casa di una donna la giostra per bimbi disabili rubata a Tiggiano

LeccePrima è in caricamento