rotate-mobile
Disposto nel giorno di San Valentino

Le toglie le chiavi dell’auto, la pedina e le procura lividi: scatta l’ammonimento del questore

Un nuovo provvedimento stavolta a carico di un professionista 69enne di Lecce che si sarebbe reso responsabile di diversi atti persecutori nei confronti della ex fidanzata. Gli vengono contestati anche episodi riconducibili a violenza privata, domestica e percosse

LECCE - Si è reso responsabile di diversi atti persecutori nei confronti della ex fidanzata e gli vengono contestati anche episodi riconducibili a violenza privata, domestica e percosse, secondo quanto denunciato dalla vittima e secondo quanto già preso in carico dalla divisione anticrimine della questura di Lecce.

Sulla base di tali presupposti, proprio nel giorno di San Valentino, il questore ha emesso un provvedimento di ammonimento a carico di un professionista, 69enne, del Leccese, nell’ambito delle misure contro i reati di stalking che, in caso di ulteriore violazione, comportano l’arresto in flagranza di reato del trasgressore. Una misura che vuole risultare tempestiva perché si adotta tutte le volte in cui la donna avverta il pericolo di essere perseguitata.  

Nel caso specifico l’uomo, in più occasioni, avrebbe impedito alla donna, di sette anni più giovane, con la quale aveva avuto una relazione sentimentale, di muoversi liberamente e di allontanarsi, togliendole le chiavi della propria vettura. In più, sempre secondo quanto riportato nella deposizione della vittima, si sarebbe presentato, senza averne un motivo valido, sul posto di lavoro della donna, presso una struttura sanitaria dove presta servizio, presumibilmente solo con la volontà di tenere sotto controllo la ormai ex compagna.

In una circostanza gli investigatori hanno appurato che il 69enne si sarebbe introdotto con violenza all’intermo dell’auto dove si trovava la donna, togliendole le chiavi e il telefono, impedendole dunque di allontanarsi o di contattare qualcuno per chiedere aiuto. In più occasioni, secondo il racconto della malcapitata, è accaduto che la stessa subisse delle aggressioni riportando anche dei lividi in diverse parti del corpo.

Poi uno degli ultimi episodi, avvenuto la settimana scorsa, in cui l’uomo si sarebbe presentato dapprima in casa della ex fidanzata, chiedendo contezza di dove la donna, intenta ad uscire, si stesse recando. Poi seguendola in auto sino ad un parcheggio, e poi a piedi sino all’ingresso di un teatro. Qui la donna ha incontrato un amico, e l’ex compagno ha inveito contro i due, strattonandoli entrambi.

Per tutti questi motivi, l’uomo, accusato di stalking, nelle scorse ore, è stato informato che il questore di Lecce ha emesso nei suoi confronti il provvedimento di ammonimento che si sostanzia nell’invito, senza limite di tempo, a tenere immediatamente una condotta conforme alla legge e a cessare qualunque comportamento vessatorio persecutorio o condotta violenta, sia essa fisica, psicologica, verbale o economica nei confronti della vittima.

L’obiettivo del provvedimento dell’ammonimento è duplice: tutelare la vittima da un lato ma, nello stesso tempo, consentire all’autore della condotta persecutoria o della violenza domestica o di genere, di essere aiutato attraverso i servizi adeguati forniti dai centri ascolto maltrattanti, presenti su tutto il territorio della provincia.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le toglie le chiavi dell’auto, la pedina e le procura lividi: scatta l’ammonimento del questore

LeccePrima è in caricamento