Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

“Toglietemi questo dente”, e si scaglia contro infermieri e medici. Denunciato 30enne

L’episodio alcuni giorni addietro nel pronto soccorso del Fazzi dove il personale ha richiesto l’intervento della polizia. Nei guai un cittadino maliano trovato in possesso anche di un coltello da cucina, poi sequestrato, ma che non ha utilizzato nell’alterco

LECCE - Il suo atto di insofferenza, con minacce verbali e tentativi di aggressione a medici e infermieri del pronto soccorso del Vito Fazzi di Lecce, gli è costato una denuncia con l’accusa di interruzione di pubblico servizio, porto di armi o oggetti atti ad offendere, e violenza e minaccia ad incaricato di pubblico servizio.

Nei guai è finito nei giorni scorsi N.C. un 30enne cittadino extracomunitario, originario del Mali e residente in provincia di Reggio Calabria. A bloccare sul nascere una situazione che sarebbe, da lì  a poco anche potuta degenerare, ci hanno pensato gli agenti delle Volanti della questura di Lecce intervenuti dopo la richiesta giunta dal presidio ospedaliero.

L’uomo aveva in tasca anche un coltello da cucina, con lama seghettata, che comunque non ha utilizzato nel corso del suo alterco aggressivo contro il personale sanitario.

Gli agenti sono intervenuti presso il pronto soccorso dopo la segnalazione del personale in servizio che lamentava la presenza di un cittadino extracomunitario che stava minacciando medici ed infermieri. Da quanto ricostruito dai poliziotti il cittadino maliano si era presentato in ospedale a causa di un forte dolore ai denti. E una volta all’interno dei locali del pronto soccorso aveva chiesto, con insistenza, di essere visitato, pretendendo che gli fosse estratto il dente che li causava quell’insopportabile dolore.

Gli infermieri e i medici in servizio, prestate le prime cure, lo hanno poi informato del fatto che non potevano procedere con l’estrazione richiesta, e da qui la reazione violenta dell’uomo che ha causato momenti di panico all’interno dei locali del presidio ospedaliero.

Una volta sul posto i poliziotti hanno preso in consegna il 30enne maliano, convincendolo a placare le sue intemperanze. Ed hanno proceduto alle verifiche del caso. E nel corso della perquisizione personale, all’interno della tasca dei pantaloni dell’uomo è stato rinvenuto il coltello da cucina con lama seghettata. Il controllo è terminato con il sequestro dell’arma da taglio e la relativa denuncia.   

  

                               

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Toglietemi questo dente”, e si scaglia contro infermieri e medici. Denunciato 30enne

LeccePrima è in caricamento