Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Melendugno

Toh, un capodoglio! Ma siamo nel porticciolo a San Foca

Avvistato ieri non lontano dal porticciolo di San Foca un grosso cetaceo. Inutili le ricerche della Guardia costiera. Che riprenderanno stamani per scongiurare lo spiaggiamento del mammifero marino

Non si capisce come e per quale motivo si sia fidato delle correnti che portano nel canale d'Otranto eppure ieri sera, intorno alle 20.30, la sala operativa della Guardia costiera ha ricevuto la segnalazione di alcuni residenti circa la presenza di un grosso cetaceo che si era impigliato in una rete da pesca nello specchio d'acqua antistante il porticciolo di San Foca, marina di Melendugno. Immediatamente sono giunti sul posto una motovedetta ed un gommone della Guardia costiera; nel frattempo sono stati avvertiti dell'inconsueto avvistamento il Centro studio cetacei di Gallipoli, i biologi del Museo civico naturale di Calmiera e il Nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco di lecce.

E così, intorno alle 21 sono partite le ricerche del cetaceo. Solo alle 23.30 è stata rinvenuta una rete da pesca lacerata in alcuni punti. I sommozzatori dei vigili del fuoco ha poi verificato che la rete, lunga circa 40 metri, mostrava un foro del diametro di 10 metri. E da questi indizi è facile intuire le proporzioni del grosso cetaceo che per sua fortuna pare sia riuscito a liberarsi dalla trappola in cui si era cacciato. I mezzi della Guardia costiera riprenderanno stamani la perlustrazione della zona via mare che via terra per scongiurarne l'eventuale spiaggiamento del capodoglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Toh, un capodoglio! Ma siamo nel porticciolo a San Foca

LeccePrima è in caricamento