Cronaca

Spedizione archeologica, i ricercatori leccesi confermano: "La tomba è dell'apostolo"

Gli archeologi salentini, hanno accertato una scoperta risalente allo scorso anno. Si tratta del tumulo di San Filippo, edificato nel sito di Hierapolis, nell'entroterra turco. Il sepolcro, sorge sotto una chiesa bizantina

La tomba di San Filippo.

LECCE - Se quella che, per oltre due millenni, ha rappresentato una leggendaria tradizione, oggi è divenuta realtà provata, lo si deve esclusivamente al lavoro degli archeologi dell'Università del Salento. Sciogliendo un intricato enigma della storia antica. Da un'agenzia Ansa, si apprende infatti che, nel sito turco di Hierapolis,  sulle pendici delle montagne che svettano sul borgo di Pamukkale, a 250 chilometri dalle coste che si affacciano sul Mare Egeo, risiede la tomba di San Filippo, uno dei dodici apostoli, martirizzato nell'80 d.C.

La spedizione archeologica salentina, guidata da Francesco D'Andria,  docente ordinario di archeologia classica, ha ora confermato la natura del monumento rinvenuto oltre un anno addietro, sorto sotto i resti di un santuario bizantino del quinto secolo, edificato proprio in omaggio al sepolcro. Gli scavi sono condotti da una missione internazionale composta, oltre che dai 65 italiani, anche da tedeschi, francesi e norvegesi. Scavato in particolare dalla missione italiana a partire dagli anni Cinquanta é anche il "martyrion", la chiesa costruita sul luogo dove fu ucciso l'apostolo.

"Abbiamo utilizzato anche sistemi geofisici per identificare eventuali cavità in questa chiesa, ma non hanno mai dato alcun risultato, finché abbiamo investito della ricerca una zona accanto alla chiesa ed è venuto fuori un elemento straordinario: una seconda chiesa che era costruita attorno ad una tomba romana del I secolo", ha dichiarato il direttore della scuola di specializzazione di archeologia dell'ateneo salentino. "Tutta una serie di elementi ci ha permesso di identificare questa chiesa a tre navate" come quella "costruita attorno alla tomba romana in cui la tradizione attribuisce la presenza di San Filippo", ha affermato D'Andria, sottolineando che "la novità di quest'anno" è "la nuova chiesa costruita attorno alla tomba".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spedizione archeologica, i ricercatori leccesi confermano: "La tomba è dell'apostolo"

LeccePrima è in caricamento