Topi tra i piedi dei passanti e sui marciapiedi del centro: cittadini e commercianti esasperati

Si sono rivolti allo “Sportello dei diritti” di Lecce per denunciare l’annosa questione del degrado urbano. Oltre ad erbacce e cespugli, le vie di zone semicentrali come quelle dei Salesiani e nei dintorni di piazza Mazzini, sono piene di roditori a spasso tra i passanti. “Si vive in qualcosa di simile a una giungla”, fanno sapere

Uno dei topi avvistati in centro

LECCE - Rigurada soprattutto le zone semicentrali della città. L’annosa vicenda dell’incuria e del degrado urbano si riaffaccia alle porte. La denuncia, questa volta, giunge da un gruppo di cittadini che si è rivolto allo “Sportello dei diritti “di Lecce, per denunciare lo stato di abbandono dei marciapiedi cittadini, avvolti da sterpaglie ed erbacce, cespugli trascurati e topi che sgattaiolano tra i piedi dei passanti persino nelle vie più centrali del capoluogo salentino.

“Sono talmente tanti che solo lunedì siamo stati inondati di proteste e foto di ratti  morti e vivi che correvano per le strade. E ai Salesiani in molti girano alla larga dal cassonetto giallo per la raccolta dei vestiti usati già perché è diventata la casa dei ratti e da lì di giorno ne spuntano decine. Ci sono intere colonie - racconta il gestore del bar di fronte alla Basilica – “Escono anche di giorno, tanto che ho quasi paura a buttare la spazzatura".

Dall’associazione dei consumatori fanno sapere che la situazione è gravissima anche al centro dove in prossimità di Piazza Mazzini, in via Bacile, i commercianti lunedì mattina hanno inseguito un topo di grosse dimensioni, riuscendo nell'impresa della cattura e lasciandolo in strada in bella vista davanti a una attività commerciale. Allarmati i cittadini ne fanno una questione di decoro e igiene pubblica, racconta Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei diritti”.topo piazza mazzini via filippo bacile 1-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Lo stato delle cose è diventato vergognoso, non si può più vivere in qualcosa che assomiglia sempre più a una giungla". Al momento le zone più interessate dal problema, secondo le indicazioni arrivate direttamente da alcuni cittadini, sono l'area circostante i Salesiani, Piazza Mazzini e via Imperatore Adriano. Non si tratterebbero di casi isolati visto che negli ultimi giorni diverse segnalazioni relative alla presenza di topi sono arrivate anche da altre zone della città.  Come ogni anno infatti con l'arrivo del freddo, i ratti cercano riparo nei luoghi chiusi, diventando indesiderati ospiti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento