Operazione contro il narcotraffico: ai domiciliari 80enne originario di Lecce

Nell'operazione "Bellavita" eseguita dal Ros dei carabinieri e disposta dalla Dda di Torino, colpito un sodalizio legato a famiglie della 'ndrangheta

Trisolino in una foto del 2013.

LECCE – C’è anche un 80enne di origini leccesi tra i destinatari delle ordinanza cautelari emessi dal gip del Tribunale di Torino su richiesta della Direzione distrettuale antimafia nei confronti di un sodalizio accusato di traffico internazionale di stupefacenti e detenzione illecita di armi. Si tratta di Luigi Tommaso Trisolino, residente nel capoluogo piemontese.

Questa mattina i carabinieri del Raggruppamento Operativo Speciale, insieme ai militari dei comandi provinciali di Torino, Reggio Calabria, Genova e Brindisi hanno dato esecuzione ai provvedimenti: per Trisolino sono scattati gli arresti domiciliari. L’operazione “Bellavita” ha consentito di ricostruire il flusso di importazione attraverso la Spagna di ingenti quantitativi di hashish e cocaina stoccati in Marocco e destinati principalmente alla piazza torinese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Video: Operazione "Bellavita"

Il gruppo che gestiva il traffico è considerato legato è considerato vicino ad alcune cosche della ‘ndrangheta, in particolare del Reggino. L’operazione è stata condotta in collaborazione con Unidad de Drogas y Crimen Organizado della polizia spagnola. Tra i destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere i brindisini Orlando Carella, di 48 anni e Giovanni Cannarile, di 58. Quest’ultimo vive a Torino. Entrambi erano stati già arrestati nell'ambito dell'inchiesta Last Travel ed avevano patteggiato la pena. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Giovane turista fa il bagno e sul fondale ritrova bacino in ceramica del XIV secolo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento