Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Via Salvatore Trinchese

Torna a riprendersi merce sequestrata: spinge e ferisce un agente

E' successo in piazza Libertini nel fine settimana. Gli agenti di polizia locale stavano controllando i venditori abusivi. C'è stato il fuggi-fuggi generale, ma un giovane straniero che aveva abbandonato le scarpe con marchi fasulli ha cercato di riprendersi il tutto, ingaggiando una colluttazione

LECCE – Non si è arreso all’idea di abbandonare la merce contraffatta con cui avrebbe potuto incassare centinaia di euro e così, dopo aver inizialmente seguito gli altri nella fuga, è tornato indietro e s’è lanciato contro gli agenti di polizia locale, cercando di strappare loro di mano le scarpe appena sequestrate.

Nella breve e inattesa colluttazione che n’è nata, l’agente, colto letteralmente di sorpresa, è caduto sull’asfalto, dovendo in seguito fare ricorso alle cure mediche. Ne avrà per cinque giorni.

Il parapiglia è avvenuto sabato sera, in pieno centro, durante uno dei consueti servizi coordinati di contrasto al commercio abusivo. Una misura, come noto, stabilito dal Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica presso la Prefettura e coordinato dalla questura.

Gli agenti di polizia locale erano in tre. Lungo via Trinchese non c’erano in quel momento commercianti abusivi, anche perché orami più volte colpiti da sequestri e quindi sempre meno propensi a collocarsi in quel punto. Nella vicina piazza Libertini, fra poste centrali e Castello di Carlo V, però, mescolati in mezzo agli ambulanti con licenza, continuano a collocarsi ancora diversi irregolari che vendono indisturbati. Ed è proprio lì che gli uomini della polizia locale hanno deciso di svolgere l’ennesima verifica.

Alla vista delle uniformi in molti sono fuggiti, portando via la merce. Uno di loro, però, probabilmente un ragazzo senegalese, dopo essersi allontanato insieme con gli altri, avendo lasciato la merce sull’asfalto, è ritornato sui suoi passi, raggiungendo gli agenti e ingaggiando un breve scontro. Fallita la “missione”, il giovane di colore s’è dileguato, rinunciando alla mercanzia, ma salvandosi da una denuncia. Ha approfittato del momento in cui gli altri due agenti hanno soccorso il collega per scappare.  

Questa mattina, poi, nuovo blitz e ancora sequestri di scarpe e borse riportanti marchi di fabbrica ingannevoli. Gli agenti si sono diretti nell’area del mercato bisettimanale che negli ultimi mesi sta avendo luogo in via Bari, per via dei lavori di Aqp lungo viale Giovanni Paolo II. In tutto saranno destinate alla distruzione una cinquantina di scarpe e una decina di borse.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna a riprendersi merce sequestrata: spinge e ferisce un agente

LeccePrima è in caricamento