Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Tornano a Lecce i disservizi postali. Monta la protesta

Si registrano nuovi disagi nei servizi postali: la denuncia arriva dal comitato popolare leccese, che chiede soluzioni rapidi per tutelare i cittadini. Tra i colpiti dal disservizio alcuni politici

Le poste di Lecce.

LECCE - Ancora una volta disagi sui servizi postali. La denuncia arriva dal comitato Popolare Leccese e dal suo responsabile, Emanuele Vilei, che pone l'attenzione sulla consegna delle raccomandate: "Ancora una volta - scrive in una nota - riscontriamo da parte dei cittadini le giuste lamentele in quanto sono obbligati a lunghe file per ritirare le raccomandate non ricevute presso il loro domicilio".

Vilei evidenzia come tra le proteste bisogna annoverare anche quelle di alcuni rappresentanti politici che, però, "si sono accorti del disservizio solo perché lo hanno subito personalmente": "Abbiamo avuto notizia - precisa Vilei - che le Organizzazioni Sindacali delle Poste già da tempo hanno chiesto una riunione all'Azienda Poste al fine di trovare una soluzione per risolvere il problema della consegna delle raccomandate inesitate, riunione che si terrà giorno 16 luglio 2010".

Sull'argomento, il comitato popolare leccese ritiene che tali raccomandate debbano essere consegnate nel pomeriggio, utilizzando tutte le succursali esistenti sul territorio cittadino: "In questo modo - dichiara Vilei - si possono evitare le lunghe code che si verificano e si migliora il servizio da offrire ai cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornano a Lecce i disservizi postali. Monta la protesta

LeccePrima è in caricamento