menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il lido? Con gavitelli e persino torretta di salvataggio. Ma era tutto abusivo

La paradossale vicenda a Torre Castiglione. Lo sgombero dei militari della guardia costiera. C'erano sdraio e ombrelloni

PORTO CESAREO - C'erano persino la torretta di salvataggio per il bagnino e i gavitelli di segnalazione. Quando si dice: tutto scrupolamente in regola, ma anche no. L'aspetto principale della storia, infatti, è un altro. L'area sarebbe stata occupata senza alcuna autorizzazione.

La paradossale vicenda arriva da Torre Castiglione, nei pressi di Porto Cesareo, dove la guardia costiera di Torre Cesarea e i militari della capitaneria di Gallipoli, dopo verifiche sul demanio marittimo, hanno riscontrato l'installazione abusiva di uno stabilimento balneare. Il lido occupava, secondo i militar senza alcun titolo autorizzativo, un’area di arenile di oltre 200 metri quadri. Con già citati torretta e gavitelli, oltre a ombrelloni e sdraio posizionati sulla sabbia. Tutto finito sotto sequestro.

L’area demaniale è stata sgomberata e restituita all'uso libero dei bagnanti. Il responsabile è stato denunciato all’autorità giudiziaria. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento