Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Via Montesano Salentino

Mamma disperata dopo il furto: "Aiutatemi a ritrovare le foto dei bimbi"

La vittima è di Grosseto. A Torre Lapillo in vacanza, l'è stata rubata una Canon. Spera di riavere almeno le immagini

La stazione dei carabinieri di Porto Cesareo.

PORTO CESAREO – La vittima di un furto lancia un appello a chiunque possa aiutarla: nei giorni scorsi ha subito un furto in un’abitazione in cui era ospite, con il marito e i figli. Ignoti si sono introdotti in un immobile di Torre Lapillo (marina di Porto Cesareo), in via Montesano Salentino, sottraendo una macchina fotografica Canon Power Shot con la relativa custodia.

Il ritrovamento della macchina sarebbe certo gradito, ma in fin dei conti ciò che realmente desidera la signora, Debora Giulietti di Grosseto, è di rientrare in possesso della scheda di memoria e di una chiavetta Usb. Custodivano tutte le fotografie dei suoi bambini.

Se già è sconfortante veder rovinato un momento di relax e vacanza, ritornando con il peso di un furto subito, temere di perdere per sempre le immagini dei propri figli, immortalati in momenti felici e di serenità, per una mamma è una vera disperazione. Una vicenda che le sta spezzando il cuore.

L’episodio risale a lunedì 6 giugno. Quel giorno la signora Giulietti e il marito, con i loro due bambini, sono rimasti in spiaggia fino alle 17. Al rientro, però, ecco la sconfortante sorpresa: nel frattempo erano passati i ladri che, non avendo evidentemente molto altro da arraffare, si sono gettati a capofitto su quella macchina fotografica. E così, marito e moglie non hanno potuto fare altro che chiamare i carabinieri della stazione locale per un sopralluogo, in attesa di sporgere denuncia contro ignoti.

Sono, come detto, soprattutto i supporti che contengono le immagini, gli oggetti che in questo momento la vittima desidera ottenere indietro. La signora Debora Giulietti si dice anche pronta a offrire una ricompensa per chi sarà in grado di fornire indicazioni e aiutare nel ritrovamento della refurtiva.  

Al di là del fatto che eventuali testimoni o persone a conoscenza dei fatti, dovrebbero per senso civico rivolgersi alle forze dell’ordine e fornire collaborazione, chiunque fosse in grado di offrire una mano concreta, può contattare in modo diretto il seguente indirizzo: giuliettidebora@gmail.com o rivolgersi al suo profilo Facebook: https://www.facebook.com/debora.giulietti.12?fref=ts.

Sotto, le immagini di oggetti del tutto simili a quelli ricercati. Ovviamente, si richiede a tutti massima serietà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mamma disperata dopo il furto: "Aiutatemi a ritrovare le foto dei bimbi"

LeccePrima è in caricamento