Cronaca

Batte la testa contro barca, tragedia sfiorate nel mare di Torre Pali

La giovane, 28enne di Melissano, partita in codice rosso per dinamica, è stata poi dimessa con quindici punti di sutura

Foto di repertorio.

TORRE PALI (Salve) – Tragedia sfiorata, questa mattina, nelle acque di Torre Pali, marina di Salve. F.P., una giovane di 28 anni di Melissano, ha riportato una ferita lacerocontusa alla testa, battendo contro lo scafo di un’imbarcazione. In un primo momento si era temuto che le sue condizioni potessero essere ben più gravi.

La ragazza, infatti, che a quanto pare si trovava con il padre a qualche centinaio di metri dalla riva, è stata trasportata in ospedale con codice rosso per dinamica. Arrivata al “Panico” di Tricase, è stata però già dimessa nel primo pomeriggio, fortunatamente, con quindici punti di sutura. La Tac ha escluso complicazioni.

Al momento, sono in corso le ricostruzioni affidate alla guardia costiera di Santa Maria di Leuca e di Torre San Giovanni. La barca, un piccolo natante da diporto con motore fuoribordo, era stata presa a nolo proprio da turisti nella marina di Ugento. Al momento bisogna chiarire alcuni aspetti: se la barca fosse in movimento, colpendo così la giovane alla testa (ma comunque, a velocità ridotta, altrimenti la situazione sarebbe stata ben più grave) o ancorata, e se sia stata quindi la giovane a battere contro lo scafo, riemergendo. 

Ancora, bisogna verificare le distanze effettive dal litorale in cui è avvenuto il fatto e l’eventuale uso di segnalatori, se i bagnanti si sian venuti a trovare o meno oltre i 200 metri. Per fare chiarezza sono in fase di ascolto varie testimonianze. Sono stati gli stessi occupanti della barca, in ogni caso, a trasportare la ragazza ferita verso il litorale, dove a trasportarla nel nosocomio sono poi stati i sanitari del 118.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Batte la testa contro barca, tragedia sfiorate nel mare di Torre Pali

LeccePrima è in caricamento