Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca

Impugna due fucili da sub e minaccia per strada coppia di vicini di casa

Scene bizzarre (e pericolose) a Torre Suda, dove un uomo, per futili motivi, dopo una lite con due coniugi, è sceso in mezzo alla via con i fucili da pesca. Una telefonata al 113 ha fatto scattare sul posto la volante di polizia da Gallipoli. Denunciato a piede libero un 61enne

TORRE SUDA – C’è chi in vacanza non riesce proprio a rilassarsi e si porta dietro le ansie dell’inverno. Ma sono i problemi di vicinato, si sa, quelli che anche ad agosto non tramontano mai. E visto il periodo e il luogo (Torre Suda, marina di Racale) S.M., 61enne, ha pensato bene di minacciare un paio di coniugi impugnando armi che ben si abbinano all'ambientazione: due fucili da sub, dando vita a un inedito spaghetti western sulle rive Ionio. 

Per fortuna l’uomo non ha fatto pesca grossa, anche perché di mezzo si sono messi gli agenti di polizia del commissariato di Gallipoli, che l’hanno condotto presso gli uffici denunciandolo a piede libero per minaccia aggravata e detenzione di oggetti atti a offendere. 

A essere offesi da fucili da sub sono solitamente i pesci, per la verità, ma in questo caso, quand’era il primo pomeriggio, a farne le spese sono stati marito e moglie con cui c’era stato poco prima un alterco. Un’animata telefonata al 113, giunta poco prima delle 14, che avvisava della presenza di “un uomo armato in via Taormina che minaccia i vicini di casa” ha fatto scattare sul posto una volante di polizia.

Appena giunti sul posto gli agenti hanno constatato che il 61enne, che convive con i due anziani genitori, poco prima aveva dato in escandescenza impugnando i due fucili, minacciando per futili motivi i vicini. Era comunque già tornato in sé all’atto dell’arrivo dei poliziotti, ma questo non è bastato a salvarlo da una denuncia penale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impugna due fucili da sub e minaccia per strada coppia di vicini di casa

LeccePrima è in caricamento