La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

Attimi di forte tensione in serata a Torre Vado. Per fortuna, nessun ferito. I marinai non erano lontani dalla costa e sono riusciti a raggiungerla

TORRE VADO – L’imbarcazione s’incaglia e rischiano di andare a fondo nelle fredde acque invernali, peraltro in un giorno caratterizzato da una pioggia incessante. La disavventura è capita a tre pescatori usciti questa sera dal molo di Torre Vado, marina di Morciano di Leuca, che sono stati costretti a rientrare a nuoto, o quasi.

Erano ancora prossimi alla costa, in località Pozzo Pasulo, quando il peschereccio è rimasto letteralmente bloccato, e quindi ormai ingovernabile, ripiegandosi su un fianco. Per fortuna, come detto, erano ancora molto vicini alla riva, per cui, nonostante le raffiche di vento, il mare mosso e il buio della sera, toccare terra non è stata un’impresa. I tre hanno comunque dovuto sfidare l’acqua gelida del periodo, che in quel punto superava di poco il metro d’altezza, prima di raggiungere la spiaggia ed essere finalmente al riparo.

Video | Il peschereccio bloccato davanti a Torre Vado

Sul posto sono arrivati, per i soccorsi, sia una motovedetta, inviata dalla capitaneria di porto di Gallipoli, sia altro personale di terra della guardia costiera. Nessuno dei marinai coinvolti nell'incidente ha avuto necessità di supporto medico. Resta il problema della barca bloccata. Nel corso della mattinata, si capirà come agire.   

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In zona è ancora sempre vivo il ricordo dei due pescatori dispersi e mai più ritrovati, risucchiati dalle correnti. Erano i primi di febbraio. La tragedia si era consumata a Pescoluse, dunque molto vicino a Torre Vado. Solo uno di coloro i quali si trovavano a bordo si era salvato, rientrando a nuoto con le forze rimaste. Degli altri due, fra cui il padre dell'unico superstite, nessuna traccia, nonostante ricerche portate avanti a oltranza. E oggi, si è forse sfiorato un dramma analogo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trascina la figlia per l'orecchio, i clienti del bar si ribellano e finisce a botte

  • Coronavirus in Puglia: nove positivi, cinque nel Salento fra cui anziano di una Rsa

  • Sospetta violenza sessuale: 20enne con forti dolori denuncia stupro

  • Infezione da Covid-19: sono 56 i casi positivi nel Salento, 6 a Lecce

  • Nessuno stupro a Gallipoli: falso allarme, i due appartati prima del collasso

  • Dall’epidemiologo “supposte di realismo”: al Sud a rischio il 99 per cento dei cittadini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento