Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Tragedia al Fazzi: donna in sospetta overdose partorisce ma la neonata muore

Una madre, in cura al Sert, presentatasi in stato confusionale nel nosocomio leccese, ha perso la figlia di otto mesi subito dopo il parto: esami su di lei per capire se alla base del decesso ci sia l'assunzione di Lsd

Repertorio

LECCE – Mette al mondo una bambina ma la piccola muore subito dopo il parto. Il dramma che si è consumato al “Vito Fazzi” nel pomeriggio di domenica potrebbe assumere contorni ancora più dolorosi, visto che si fa largo il sospetto che alla base del decesso possano esserci gli effetti della sostanze stupefacenti assunte dalla madre.

La donna, infatti, tossicodipendente e in cura al Sert come ha lei stessa riferito ai medici del nosocomio leccese, si è presentata in forte stato confusionale presumibilmente dopo aver ingerito Lsd. Saranno gli esami del laboratorio a stabilire tutto e a permettere di capire la stretta connessione tra l’assunzione delle sostanze e la morte della neonata.

I medici, dopo la diagnosi, hanno ritenuto che per salvare la bimba si dovesse farla nascere, nonostante il rischio di una morte prematura. Mezz’ora dopo il parto, la nascitura, di otto mesi, non ce l’ha fatta. Al momento non è stata presentata alcuna denuncia risulta aperta alcuna inchiesta su questa tragedia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia al Fazzi: donna in sospetta overdose partorisce ma la neonata muore

LeccePrima è in caricamento