Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca Via II Giugno

Stroncato da un infarto mentre fuma. Muore cadendo nel camino

La tragedia si è consumata poco dopo la mezzanotte. Un 75enne di Veglie è finito nelle fiamme, riportando ustioni al braccio e al viso. I famigliari hanno allertato i sanitari del 118, ma per l'uomo non c'era più nulla da fare

Veglie, via 2 Giugno (foto di Antonio Quarta).

VEGLIE – E’ una tragedia nella tragedia quella che si è consumata nella notte a Veglie. Leonardo Antonio Coluccia, un uomo di 75 anni, del luogo, è finito nel camino di casa, in via 2 Giugno, a seguito di un arresto cardiaco.

All’infarto che lo ha stroncato, sono seguite anche le ustioni su un braccio e persino al viso. La vittima, un quarto d’ora dopo la mezzanotte, si era seduta sotto la cappa, per fumare una sigaretta, forse “clandestinamente”: quello della nicotina, infatti, era un vizio che i famigliari non condividevano, visti i problemi di salute del 75enne.

Quando i parenti, sotto choc, hanno scorto l’uomo riverso nella brace, si sono rivolti immediatamente i sanitari del 118. Questi ultimi, accorsi presso l’abitazione di Coluccia, non hanno potuto fare altro che constatare il suo decesso.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della  stazione locale, assieme ai colleghi del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Campi Salentina, coordinati dal capitano Nicola Fasciano. Nella perizia eseguita pochi istanti dopo, il medico legale ha confermato e certificato la causa della morte dell’anziano: il pm di turno ha ritenuto di non dover procedere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stroncato da un infarto mentre fuma. Muore cadendo nel camino

LeccePrima è in caricamento