Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Tragedia nel mare di Otranto: annegano due giovani turisti

L’incidente è avvenuto in tarda mattinata al largo della località “Baia dei Turchi”. Le vittime, di Cerignola, avevano 28 e 29 anni. Sul posto guardia costiera, 118, polizia e carabinieri

OTRANTO - Una terribile tragedia in mare è avvenuta, nella tarda mattinata, lungo il litorale di Otranto, nella località della Baia dei Turchi: due giovani sono purtroppo morti annegati. Si tratta di una ventottenne, Pia Patruno, e di un ventinovenne, Francesco Mancino, entrambi originari di Cerignola, in vacanza nel Salento con una comitiva di amici.

Una parte del gruppo aveva scelto la caratteristica baia idruntina per trascorrere il sabato mattina al mare, presso uno stabilimento della zona, ma qualcosa purtroppo è andato fatalmente storto.

Ad un certo punto, intono alle 11,30, i corpi dei due sfortunati ragazzi sono stati intravisti galleggiare al largo della baia, in una zona per altro angusta e rocciosa, e caratterizzata dalle forti correnti, sospinte dal vento di maestrale.

Non è escluso che una volta entrati in acqua e in difficoltà, nel tentativo disperato di aiutarsi a vicenda, i due malcapitati siano poi finiti per annegare entrambi nel giro di pochi minuti. Il personale della guardia costiera ha potuto appurare che soprattutto il ragazzo 29enne non era molto esperto nel nuoto.  

IMG-20210710-WA0024-3 

Quando qualcuno dalla riva ha visto i due corpi galleggiare in acqua ha subito lanciato l’allarme e alcuni bagnanti, con l’ausilio anche dei bagnini dei lidi vicini e di una imbarcazione di salvataggio aquaspeed, hanno cercato di raggiungere e recuperare i due sfortunati ragazzi.

Inizialmente dal comando della capitaneria di porto di Otranto era stato richiesto l’invio anche di un elicottero dei vigili del fuoco (il mezzo si era per altro già alzato in volo) per raggiungere e favorire l’intervento di recupero nell’eventualità che i due giovani fossero stati soccorsi ancora in vita. Eventualità purtroppo vana.

Sul posto nel frattempo sono arrivate celermente le motovedette e un gommone della capitaneria di porto di Otranto che hanno provveduto a recuperare i due corpi che i soccorritori stavano già trasportando sulla vicina scogliera.    

Una volta raggiunta la riva, i soccorsi, con i primi disperati tentativi di rianimazione, si sono rivelati purtroppo inutili. Il personale del 118, giunto nella zona della scogliera, non ha potuto far altro che constatare il decesso per annegamento dei due vacanzieri dauni. Sul posto, oltre ai sanitari del 118, si sono recati anche gli agenti delle volanti del commissariato idruntino e i carabinieri della locale stazione allertati da alcuni turisti.

IMG-20210710-WA0023-2

I corpi sono stati trasferiti successivamente, a bordo delle motovedette, sulla banchina del porto di Otranto e da lì trasferiti presso la camera mortuaria dell’ospedale Vito Fazzi. Dinamica e circostanze sulle cause della morte dei due giovani sono apparse comunque già chiare e l’autorità giudiziaria ha quindi disposto di liberare le salme da restituire ai familiari.  

IMG-20210710-WA0025-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia nel mare di Otranto: annegano due giovani turisti

LeccePrima è in caricamento