Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Parabita

Tragedia nel mondo dell'atletica salentina, podista muore dopo un malore

Antonio Orsini, volto noto della Podistica Parabita, si è accasciato al suolo al termine di un allenamento come tanti

LECCE – Doveva essere un pomeriggio di allenamento come tanti altri. Una sgambata di 14 chilometri da condividere con gli amici di sempre, tra chiacchiere e battute. Un destino tragico e crudele attendeva però Antonio Orsini, 61 anni, storico componente dell’Asd Podistica Parabita. La corsa è sempre stata la sua grande passione, che lo ha accompagnato sino a una morte prematura e difficile da accettare. Erano passate da poco le 18.30 di sabato pomeriggio, il gruppo di podisti aveva percorso il solito giro con partenza da Parabita fino ad Alezio e ritorno.

A fine allenamento la tragedia: Antonio ha accusato un malore improvviso, pochi istanti e si è accasciato al suolo. Sono stati i compagni di allenamento a soccorrerlo e chiamare i soccorsi. Sul posto, pochi minuti dopo, è giunta un’ambulanza del 118. Inutili, però, i tentativi di rianimare il 61enne, per lui non c’era più nulla da fare.

Antonio, podista con oltre vent’anni di esperienza, era molto conosciuto e apprezzato nel mondo dell’atletica salentina, impegnato in maniera attiva nella sua società, legata in maniera indissolubile alla storia della Maratona del Salento e alla mezza maratona di Parabita. La notizia della sua morte ha colto di sorpresa e riempito di tristezza tutto il mondo del podismo. Numerosi i messaggi di lutto e solidarietà giunti dai presidenti delle varie società podistiche. La scomparsa dell’atleta 61enne è stata ricordata anche in occasione della gara che in mattinata si è svolta a San Donato. La vittima, un informatore medico, era sposato e padre di due figlie. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia nel mondo dell'atletica salentina, podista muore dopo un malore

LeccePrima è in caricamento