rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Cronaca Ruffano

Tragedia nella notte: a soli 17 anni muore nel sonno

Alessandro D'Amico è spirato improvvisamente. I parenti hanno chiamato il 118 alle 4,50 del mattino. I sanitari hanno tentato invano di rianimarlo. La Procura ha restituito la salma alla famiglia

RUFFANO - Dramma poco prima dell'alba, a Ruffano, dove un ragazzo di soli 17 anni, studente, Alessandro D'Amico, è morto nel sonno. Decesso per arresto cardiocircolatorio, secondo quanto constatato dai sanitari giunti sul posto. Una vera tragedia, che colpisce l'intera comunità locale. Figlio di una coppia del posto, papà Mario è un fornaio. Un fatto improvviso, a quanto pare senza alcuna avvisaglia. Non sembra che il giovane avesse manifestato particolari sofferenze, nel recente passato. Tutto s'è consumato nel giro di pochi minuti.

Intorno alle 4,50 del mattino, la chiamata trafelata al 118 da parte della famiglia. Il ragazzo, improvvisamente, ha iniziato a respirare con molta fatica. Ma quando i sanitari sono giunti sul posto, la situazione era già precipitata. I sanitari hanno tentato, purtroppo vanamente, di rianimarlo. Il suo giovane cuore, aveva già smesso di battere. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri ed è stata data notizia all'autorità giudiziaria.


Il pubblico ministero di turno non ha ritenuto necessaria l'autopsia ed ha disposto la restituzione della salma alla famiglia, dopo che era stata trasportata presso la camera mortuaria dell'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia nella notte: a soli 17 anni muore nel sonno

LeccePrima è in caricamento