menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia nella stazione di Lecce, muore dopo essere stato investito da un treno

Il triste epiesodio è avvenuto poco prima delle 8. La vittima è un uomo senza fissa dimora, travolto da un treno proveniente da Bari sul binario uno.

LECCE – La stazione era diventata la sua casa ed è lì che ha trovato la morte dopo una vita complicata, fatta di marciapiedi come letti e cartoni come coperte. Tragedia questa mattina nella stazione ferroviaria del capoluogo salentino, dove Fabrizio Bernardini, 57enne originario di Monteroni senza fissa dimora, è morto dopo essere stato travolto da un treno. Il triste episodio è avvenuto poco prima delle 8, quando lo scalo ferroviario è gremito di gente.

Secondo le prime ricostruzioni, sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia ferroviaria e i colleghi della scientifica, la vittima era sul marciapiede che costeggia il primo binario, e si era piegato per bere ad una fontana, forse accecato dal sole, non si è accorto dell’arrivo del convoglio proveniente da Bari, che, dopo l'impatto, lo ha agganciato e trascinato per diversi metri, prima che il treno fermasse la propria corsa. Inutile, seppur tempestivo, l’arrivo dei soccorsi, per l’uomo non c’era più nulla da fare.

Saranno ora le indagini della polizia, coordinate dalla Procura di Lecce, a stabilire l’esatta dinamica dei fatti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento