Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Maglie

Tragedia sulla strada: muore giovane laureando

L'incidente stradale è avvenuto intorno alle 2.30 sulla strada provinciale 363 Maglie-Poggiardo, all'altezza di contrada Pozzo Mauro, Muro Leccese. Perde la vita Alessandro Vadruccio, 31enne di Maglie

D-3

Una mattanza quella che si sta consumando sulle strade salentine. Ed è la cronaca che vorrebbe farne volentieri a meno di stilare quello che ormai sembra un bollettino di guerra, a scrivere purtroppo di giovani vite che si spezzano dentro le lamiere delle auto, in questa estate di sangue e tragedie. E se le cause degli incidenti spesso è dovuta alle disattenzioni, all'eccesso di velocità, è anche vero che le strade salentine a volte appaiono non sempre sicure a contenere la mole di traffico che inesorabilmente cresce durante l'estate.

L'ennesima vittima, ancora un giovane, prossimo alla laurea. La discussione per diventare dottore in Ingegneria aereospaziale era prevista per il mese di settembre a Roma. I sogni sono sfumati nella notte, in un tragico incidente stradale avvenuto intorno alle 2 e 30 sulla strada provinciale 363 Maglie-Poggiardo, all'altezza di contrada Pozzo Mauro, nel territorio di Muro leccese. Alessandro Vadruccio, 31enne di Maglie, è deceduto sul colpo, incastrato nelle carcasse della Peugeout 206. A nulla sono valsi i soccorsi dei sanitari del 118 di Maglie. Il giovane era alla guida della sua autovettura: stava rientrando a casa nell'abitazione estiva di Castro, quando all'altezza di un'uscita obbligatoria per alcuni lavori finalizzati alla costruzione di un ponte e al relativo sottopassaggio, ha percorso solo alcuni metri andando lungo.

L'auto si è capovolta per ben tre volte, rimbalzando come una molla in un'aiuola sottostante, prima di finire nella campagna adiacente. Il giovane è morto sul colpo per lo sfondamento del cranio. I soccorsi sono stati attivati poco dopo da un'automobilista di passaggio. Sul posto i carabinieri della stazione di Muro e i colleghi del Norm di Maglie per i rilievi. La strada risulta scarsamente illuminata e i lavori si protraggono ormai da quasi un anno. L'auto, su disposizione del magistrato Emilio Arnesano, è stata sequestrata. Sconcerto a Maglie. Alessandro era molto conosciuto nella cittadina sud-salentina. Era figlio di Giorgio Vadruccio, geometra comunale fino ad un anno fa prima di andare in pensione.

E su questa ennesima tragedia scende in campo l'Associazione italiana familiari e vittime della strada con una lettera inviata al presidente della Provincia di Lecce Giovanni Pellegrino a firma della consigliera nazionale Eva Ruggeri. Riportiamo di seguito integralmente la missiva:

Egregio Presidente, siamo ancora una volta sopraffatti dallo sgomento e dalla rabbia per l'ennesimo incidente che si poteva, si doveva evitare. Sulla Provinciale 363, la Maglie- S.Cesarea Terme, stanotte ha perso la vita un giovane uomo di 31 anni, Alessandro Vadruccio, di Maglie.

La Provinciale è interrotta da un cantiere, nato col lodevole obbiettivo di costruire un ponte che agevoli l'accesso alla strada dalle vie vicinali. Siamo consapevoli che l'allestimento di un cantiere comporta dei disagi, e siamo pronti a tollerarli a fronte dei vantaggi che dall'opera ultimata dovrebbero derivare alla sicurezza. Ma ci domandiamo: perché, Presidente, non si è fatto tutto il possibile per minimizzare i rischi necessariamente connessi all'opera in corso? Perchè il cantiere, aperto a ottobre dello scorso anno, è stato sospeso durante l'inverno? Perchè i lavori, ripresi a giugno, sono ancora in corso ad agosto, al culmine della stagione turistica, e proprio quando una strada di per sé inadeguata diventa un'arteria ad altissima percorrenza? Perchè un tratto di strada di tale pericolosità, che costringe gli utenti ad un inatteso percorso a ostacoli, è così scarsamente illuminato?

Siamo certi che le ragioni di tutto ciò si perdono nei meandri della burocrazia. È dunque alla burocrazia che dobbiamo chiedere conto di quest'altra, ancora un'altra, tragica morte?

Eva Ruggeri

Consigliere nazionale A.I.F.V.S.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia sulla strada: muore giovane laureando

LeccePrima è in caricamento