rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Nei pressi della Villa Comunale / Mazzini / Via San Francesco D'Assisi

Trasporto abusivo di merci tra Lecce e la Georgia: multa salata e fermo del mezzo

La polizia locale ha sanzionato un uomo il cui furgone era stipato di pacchi. Ha esibito un registro di carico della merce, ma non è risultato iscritto all'albo degli autotrasportatori

LECCE – Un cittadino di nazionalità georgiana è stato sanzionato con una multa di 4.130 euro dopo un controllo fatto nella serta di ieri dalla polizia locale in via San Francesco d’Assisi, a Lecce.

L’uomo aveva parcheggiato il suo furgone nei pressi dell’ingresso della Villa Comunale. Il mezzo era stipato di pacchi, chiusi con nastro da imballaggio e contrassegnati da etichette scritte a mano. Attorno al veicolo si erano radunati diversi connazionali del conducente accorsi per ritirare il proprio pacco.

Dagli accertamenti fatti anche grazie alla banca dati della polizia di Stato, intervenuta sul posto con una volante, è stato appurato che l’uomo, che ha esibito un registro di carico della merce, non risulta iscritto all’albo degli autotrasportatori e non è titolare di alcuna impresa nel settore. Inoltre il furgone figura come immatricolato come veicolo per il trasporto di “cose a uso proprio”.

Da queste constatazioni sono scaturiti la contestazione per esercizio abusivo dell’attività di autotrasporto per conto terzi e il fermo amministrativo del mezzo per tre mesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto abusivo di merci tra Lecce e la Georgia: multa salata e fermo del mezzo

LeccePrima è in caricamento