Tre colpi di pistola di notte esplosi contro le auto di padre e figlio

Misterioso atto intimidatorio a Villa Baldassarri, frazione di Guagnano. Le vetture erano parcheggiate in via 1° Maggio e sono di un pensionato e di un operaio edile. Sul posto per le indagini i carabinieri. Si privilegia la pista privata

La Fiat 500 danneggiata dagli spari.

VILLA BALDASSARRI – Tre colpi di pistola sono stati esplosi nella tarda serata di ieri contro vetri e carrozzerie di due autovetture parcheggiate a Villa Baldassarri, in via 1° Maggio, una strada alla periferia  della frazione di Guagnano. A quanto pare, sarebbero passati in zona due soggetti a bordo di uno scooter. Gli spari hanno interessato un’Opel Astra station wagon e una Fiat 500. Le vetture erano parcheggiate nelle vicinanze e appartengono a un’unica famiglia del posto. Ovvero, di un pensionato e del figlio, operaio edile, incensurato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Campi Salentina e della stazione di Guagnano per gli accertamenti e per avviare le indagini, partendo dalle ogive rinvenute e sequestrate. I militari, però, hanno raccolto finora poche informazioni, anche perché le vittime di questo misterioso agguato non hanno riferito particolari. Esclusa, però, la pista estorsiva, poiché le persone coinvolte non gestiscono attività imprenditoriali. E’ molto più probabile che la vicenda possa inquadrarsi in aspetti riguardanti la vita privata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento