Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca Via Leonardo da Vinci

Appiccano il fuoco e scappano nella notte. Tre autovetture distrutte a Trepuzzi

Il fuoco è divampato in due vie della cittadina, danneggiando una Peugeot 207, una Hyundai Santa Fe e una Fiat Panda, appartenenti a due coniugi e ad un uomo di 53 anni. I vigili del fuoco hanno rinvenuto frammenti di bottiglie in plastica, utilizzate per incendiare i veicoli

Una delle auto danneggiate dalle fiamme

TREPUZZI – Quasi in sincronia, le lingue di fuoco sono scoppiate tra le 3,30 e le quattro del mattino, distruggendo tre autovetture, in due distinte strade di Trepuzzi. Come se non fosse bastato già il crescendo invernale di roghi dolosi ai danni di veicoli, le statistiche sono state rimpolpate con questi ultimi tre episodi, due dei quali  accaduti in via Firenze e uno in via Leonardo da Vinci.  

Si tratta di una Peugeot 207 e di una Fiat Panda, non proprio recenti, appartenenti ad una coppia di coniugi del posto. Le fiamme sarebbero state appiccate da qualcuno dapprima all’auto dell’uomo, A.R., di 50 anni, un operaio incensurato, per poi propagarsi anche a quella della moglie, A.S., casalinga di 45, danneggiando parzialmente i veicoli.foto-102-18

Poco distante, in via Leonardo Da Vinci, appunto, la Hyundai Santa Fe appartenente A C.C., agente di commercio di 53 anni, con alcuni piccoli precedenti, è stata incendiata da alcuni individui, con le stesse modalità dell’altro episodio.

A dimostrarlo, i frammenti di bottigliette in plastica, contenete del liquido infiammabile, rinvenuti nelle vicinanze, che non lasciano dubbi circa la matrice del gesto e confermano l’azione per mano di qualcuno. I malviventi, peraltro, prima di avviare il raid incendiario, hanno ripulito gli abitacoli delle auto dai contanti lasciati incautamente, rimediando una notevole somma: di circa 5mila euro.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale, assieme ai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Campi Salentina, per ascoltare i proprietari dei mezzi colpiti e raccogliere gli elementi utili a ricomporre i tasselli di questo intricato puzzle.

Al momento, le vittime dell’accaduto avrebbero dichiarato di non aver subito minacce in passato, o altre tipologie di atti intimidatori. Non vi sarebbe alcun legame di parentela tra i titolari dei veicoli bruciati nelle due vie, né sarebbe emerso, agli occhi degli inquirenti, alcun altro filo conduttore che metta in connessione i due episodi. Le prossime ore, intanto, potrebbero essere determinanti per le indagini, dal momento che verranno recuperati eventuali nastri del sistema di videosorveglianza della zona, per tentare  di risalire, se non proprio all’identikit degli autori, quanto meno al tragitto  da loro percorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appiccano il fuoco e scappano nella notte. Tre autovetture distrutte a Trepuzzi

LeccePrima è in caricamento