Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Tre minori a bordo di un'auto fanno furti e seminano il panico in strada

I tre sono serbi, uno non è imputabile, e sono stanziati a Brindisi. I "colpi" a Galatina e Sogliano Cavour. Visti dalla proprietaria di un'abitazione, sono fuggiti a bordo di una Ford Ka. Inseguiti, hanno provocato un incidente

 

GALATINA – Questa mattina gli agenti di polizia del commissariato di Galatina hanno proceduto all’arresto di J. C., 15enne, residente a Roma, e J. D., coetaneo, residente a Cisterna di Latina. Stanziati da tre giorni a Brindisi, in un campo domani, entrambi serbi, sono ritenuti responsabili di tentato furto aggravato in concorso tra loro e con G. A., un minore non imputabile, avvenuto in via Molise, a Galatina, e di un altro a Sogliano Cavour.
Presso un’abitazione di quest’ultimo paese, i tre avrebbero rubato diversi oggetti in oro, gettati durante la fuga, prima con un’autovettura Ford Ka e poi a piedi per le campagne di grano. 
In precedenza, avrebbero tentato un furto a Galatina, durante i quali sono però stati visti in volto e inseguiti dalla proprietaria dell’abitazione, con la propria autovettura per alcuni isolati fino a perderli definitivamente. La signora li ha descritti dettagliatamente agli agenti, i quali si sono così messi a caccia della Ka.
E’ dunque avvenuto che altri poliziotti abbiano notato i tre ragazzi, le cui caratteristiche descritte corrispondevano ai ricercati, mentre correvano a piedi e, dopo raggiunto l’area di parcheggio del supermercato Penny, salire a bordo della Ka. Gli agenti hanno cercato di fermarli, ma questi, alla vista della paletta della polizia che intimava l’alt, invece di arrestare la marcia, con una manovra brusca e repentina, a velocità sostenuta, si sono diretti verso Sogliano Cavour, disattendendo tutti i segnali stradali e gli incroci, creando pericoli facili da immaginare. 
A forte velocità sono passati anche nei pressi di una scuola elementare, noncuranti dell’uscita dei ragazzi e mentre attraversavano l’incrocio della circonvallazione, andavano a collidere contro un furgone Fiat Fiorino. A causa del grave danno riportato dalla Ford Ka, gli occupanti, scesi, si sono allontanati a piedi nelle campagne. Ma alla fine sono stati acciuffati. L’autovettura, sprovvista di copertura assicurativa, è stata sottoposta sequestro.
In ufficio i tre minori, dopo non poche difficoltà, vista la mancanza di documenti, sono stati identificati tramite il sistema informatico del gabinetto provinciale della polizia scientifica.
D’intesa con il magistrato di turno presso la procura della Repubblica, Imerio Tramis, i due 15enni sono stati dichiarati in arresto e il terzo è stato affidato a un familiare. I due arrestati sono stati condotti presso il centro di prima accoglienza di Lecce. 
 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre minori a bordo di un'auto fanno furti e seminano il panico in strada

LeccePrima è in caricamento