Ancora la banda del buco in azione, ma questa volta il grande furto non riesce

Dopo il caso di Cavallino, stavolta è successo a Trepuzzi, in un'azienda agricola. Ma l'allarme ha fatto fuggire i malviventi

Foto di repertorio.

TREPUZZI – Banda del buco in azione nella notte appena trascorsa, ma il furto è davvero esiguo: la batteria di un camion. Ovviamente, non era quello il vero obiettivo dei malviventi. Non dopo aver lavorato a lungo per crearsi un varco nel muro di un deposito ricadente in un’azienda agricola di Trepuzzi, sulla strada provinciale per Squinzano.

La scoperta è avvenuta verso mezzanotte, dopo che è scattato l’allarme collegato alla società La Vigile security service. La centrale operativa ha così inviato la pattuglia più vicina alla zona e il vigilante, una volta raggiunto il posto, ha subito notato il foro praticato nella parete. Contattato il proprietario, è stato così accertato che i malviventi sono riusciti a portare via solo materiale di poco valore. Più che probabile che i ladri intendessero rubare gli automezzi parcheggiati all’interno del capannone collegato e che siano fuggiti quando è scattato l'allarme.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta del secondo caso in pochi giorni. Un’altra banda del buco, infatti, qualche notte addietro ha agito in un bar annesso a una stazione di servizio di Cavallino, portando via sigarette biglietti delle lotterie istantanee. E la sensazione, putroppo, è che in questa fase 2 dell'emergenza coronavirus, di sostanziale riapertura, casi del genere debbano moltiplicarsi, dopo i due mesi di chiusura in cui il tasso di criminalità è, giocoforza, crollato.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento