menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il coprifuoco non ferma i ladri: nuova scorreria notturna, colpito un supermarket

Questa volta il furto consumato a Trepuzzi, nei locali della Coop di via San Martino. Le videocamere hanno immortalato tre soggetti in fuga con un'auto

TREPUZZI – Nuova notte di scorrerie dei ladri nel Salento. Dopo gli episodi ai danni di esercenti di Tricase, dopo il furto in un ristorante di Leverano e quello tentato in una scuola di Veglie, in questo caso è toccato a un supermercato di Trepuzzi fare le spese dei malviventi che, sfidando ancora una volta il coprifuoco imposto dalla pandemia, hanno fatto irruzione nel locale commerciale dopo aver forzato la porta d'ingresso.  

L’episodio si è verificato poco prima di mezzanotte e mezza al civico 19 di via San Martino, zona centrale del comune nord salentino. Lì si trova l’immobile che ospita il supermercato affiliato al marchio Coop. La banda, dopo essere riuscita a fare irruzione forzando un infisso con qualche attrezzo, ha puntato dritto verso i registratori di cassa, trovando diversi soldi e fuggendo. Il bottino dovrebbe aggirarsi attorno ai 300 euro.

Sul posto, scattato l’allarme, sono intervenuti i carabinieri della stazione locale che, avuto accesso alle videoregistrazioni grazie a una dei soci, hanno potuto scorgere nei filmati le sagome di tre soggetti incappucciati, fuggiti poi a bordo di un’autovettura, presumibilmente un’utilitaria di colore bianco.   

Come detto, non è certo un caso isolato. Gli episodi si stanno moltiplicando, in queste notti. Basti pensare al tentativo di furto nella scuola media “Don Innocenzo Negro” di Veglie, dove i malviventi hanno anche perso uno zaino pieno di arnesi per lo scasso, o all’intrusione nel ristorante Sapore di Mare di Leverano, in cui, oltre a pochi spiccioli, è stato portato via un robot da cucina Bimby.

E poi ci sono gli episodi di Tricase, due furti in una sola notte ai danni del negozio d’abbigliamento Piazza Italia e della caffetteria Martinucci, incursioni che hanno fatto seguito ad altre avvenute anche in periodi precedenti, tanto che a dicembre diversi commercianti avevano sollecitato interventi energici. Una situazione, quella di Tricase, della quale si è parlato proprio ieri nel Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza convocato in Prefettura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Stanchezza in primavera, ecco perché

  • Sicurezza

    Come utilizzare l’aceto per le pulizie di casa

  • Cucina

    Melanzane marinate all’aceto, fresche e veloci

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento