Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Trepuzzi / Via Gaetano Brunetti

Colpito al volto dentro la posta, ma il tabaccaio respinge i rapinatori

A Trepuzzi due malviventi hanno ferito un commerciante che ha coraggiosamente difeso il grosso del denaro, consegnando solo monete per 200 euro. Caccia aperta dei carabinieri

TREPUZZI – Ha difeso il denaro con tutte le sue forze, ai malviventi ha ceduto solo gli spiccioli. Non ha reso loro il grosso del denaro, qualche migliaio di euro. Tutto sommato, “ai punti” l’ha spuntata proprio la vittima, perché loro erano in due e si sono dovuti accontentare di 200 euro circa in monete. Le banconote, per una somma decisamente più grossa, non sono riusciti ad averle. E alla fine sono dovuti scappare, perché sapevano che attardarsi avrebbe comportato un finale prevedibile: finire dritti fra le mani dei carabinieri.

E’ successo tutto in pochi istanti, poco prima delle 11, dentro l’ufficio postale di Trepuzzi, in via Brunetti. Una rapina studiata nei particolari, anche se la reazione, probabilmente, i due soggetti proprio non l’avevano prevista. La vittima, un tabaccaio del posto di mezza età che si stava recando allo sportello per depositare l’incasso del fine settimana. I due, evidentemente, dovevano aver saputo di quest’abitudine dell’uomo e averlo pedinato per diverso tempo, prima di ideare un piano che pensavano perfetto.

L’hanno quindi atteso al varco, una vera e propria imboscata. Il fatto particolare, però, forse inedito, è che tutto è avvenuto prorpio all'interno dell'ufficio postale. Il tabaccaio aveva appena passato la soglia, quando sono spuntati i due soggetti che sono entrati all'improvviso, con passamontagna in volto. Uno aveva una pistola.

Deve aver stupito un po' tutti il fatto che non mirassero alle casse, ma a un singolo uomo. Hanno, infatti, intimato al commerciante, che era in attesa del suo turno, di consegnare il denaro, ma per levarseli di dosso, ha avuto la freddezza di consegnargli solo le monete (comunque circa 200 euro), tenendo ben nascosto il resto. Ovviamente, i due non hanno abboccato: ma l’uomo si è rifiutato di cedere il resto del denaro e così è stato anche colpito con il calcio dell'arma in volto.

Fra urla e trambusto, però, a quel punto, si sono dileguati. Le chiamate al 112 erano ovviamente già partite. Ferito, ma non grave, il tabaccaio è stato medicato dai sanitari del 118. Non ha avuto bisogno di trasporto in ospedale. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Trepuzzi e del Norm di Campi Salentina, diretti dal capitano Alan Trucchi, che hanno acquisito le prime testimonianze e si sono messi a caccia dei rapinatori. Probabilmente, dopo la fuga a piedi, sono saliti a bordo di qualche autovettura. Saranno analizzati anche i filmati di videosorveglianza di questa rapina davvero anomala per dinamica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpito al volto dentro la posta, ma il tabaccaio respinge i rapinatori

LeccePrima è in caricamento