menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furto d’auto con inseguimento: 30enne patteggia e ritorna in libertà

Un anno e sei mesi per Biagio Bleve, di Corsano. Alle prime ore di martedì era stato tallonato dai carabinieri per chilometri

LECCE – Biagio Bleve, 30enne di Corsano, arrestato dai carabinieri dell’Aliquota radiomobile di Tricase alle prime ore del 2 marzo dopo un furto d’auto, è tornato in libertà.

Oggi, infatti, si è svolto il processo per direttissima nel corso del quale Bleve ha patteggiato un anno e sei mesi con l’avvocato Tony Indino davanti al giudice Annalisa De Benedictis, che ha ritenuto di non dover applicare misure cautelari. Bleve, che si trovava ai domiciliari su disposizione del pubblico ministero Massimiliano Carducci, può così lasciare la sua abitazione.   

Il 30enne, attorno alle 4 di notte di martedì, si era impossessato di una Fiat Punto parcheggiata in via Fenoglio, a Tricase. L’auto, però, era munita di sistema antifurto satellitare per cui l’immediata segnalazione del proprietario ha consentito alla centrale operativa della Compagnia dei carabinieri di rintracciarla.

La Punto, nel frattempo, si era diretta verso Leuca per poi imboccare la strada statale 274 in direzione di Gallipoli. Bleve era stato alla fine agganciato all’altezza di Presicce-Acquarica e da qui inseguito fino al centro di Alessano, dov’era stato finalmente bloccato e arrestato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Auto e moto

    Cambio gomme invernali: date e normativa per il 2021

  • Cura della persona

    Manicure semipermanente fai da te senza l’uso della lampada

  • Cucina

    Cavolo verza stufato da preparare in primavera

  • Cucina

    Trippa alla pugliese, oggi pranziamo così

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento