rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Tricase

Donna venne scippata e rimase ferita con fratture, giudizio immediato per due

I fatti avvenuti alla fine di marzo a Tricase. La malcapitata, 65enne, quel giorno è caduta rovinosamente per terra. Altri due sono imputati per favoreggiamento e omissione di soccorso

LECCE – Il giudice per le indagini preliminari Anna Paola Capano ha emesso un decreto di giudizio immediato, su richiesta del pubblico ministero Erika Masetti, a carico di quattro uomini: due per un furto con strappo aggravato ai danni di una donna, rimasta peraltro seriamente ferita nella circostanza, e due per favoreggiamento e omissione di soccorso.

I protagonisti di questa vicenda, consumatasi il 31 marzo scorso, sono tutti di Tricase. Nei guai, per lo scippo, sono finiti Vincenzo e Antonello Russo, rispettivamente di 25 e 20 anni (il primo, peraltro, recidivo) mentre rispondono dell’altro reato Toni Caraccio, 32enne, e Rocco Turco, 33enne. La vittima, una 65enne.

Secondo le accuse, quel giorno della fine di marzo, la donna sarebbe stata aggredita da Vincenzo e Antonello Russo, intenzionati a sottrarle la borsa dove, peraltro, vi avrebbero trovato solo una manciata di euro. Tale la violenza dello strattone, che la malcapitata cadde per terra, procurandosi fratture al trocantere (la sporgenza ossea del femore) sul lato sinistro, con una prognosi superiore ai 40 giorni.

Le indagini condotte dai carabinieri portarono all’identificazione dei presunti responsabili, per la quale era stata anche richiesta, ma non concessa, una misura cautelare. Ma non è tutto. Nell’inchiesta sono finiti anche Caraccio e Turco. Ascoltati in caserma qualche giorno dopo i fatti, il primo avrebbe negato la presenza sul posto, il secondo di aver visto altri soggetti e quanto accaduto alla donna. A entrambi, infine, è imputato di non aver prestato soccorso alla 65enne che, finita a terra, chiedeva aiuto non riuscendo ad alzarsi per il dolore e di non aver avvisato le forze dell’ordine dei fatti.    

Vincenzo e Antonello Russo, più Toni Caraccio, sono difesi dall’avvocato Dario Paiano, Rocco Turco dall’avvocato Giuseppe Nesca. I difensori stanno valutando se richiedere il rito abbreviato, per il quale vi sono quindici giorni di tempo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna venne scippata e rimase ferita con fratture, giudizio immediato per due

LeccePrima è in caricamento