rotate-mobile
L'ira del primo cittadino / Tricase

E a Tricase qualcuno sottrae le fototrappole della polizia locale

Il sindaco De Donno annuncia il furto, avvenuto nella frazione di Depressa, e promette battaglia. Anche perché la settimana scorsa c'era già stato un tentativo

TRICASE – Paese che vai, usanze che trovi, verrebbe da dire. Se a Ugento vanno a ruba le gomme delle Fiat 500 L, a Tricase spariscono le fototrappole in dotazione alla polizia locale. Una è stata sicuramente rubata nelle scorse ore, ma un tentativo si era già registrato anche la settimana scorsa.

A denunciare pubblicamente questi episodi è in prima persona il sindaco Antonio De Donno. L’amministrazione di Tricase, come sempre più spesso stanno facendo tanti altri comuni di tutta la provincia di Lecce, ha effettuato un investimento importante sugli occhi elettronici da disseminare in punti strategici del territorio. L’obiettivo principale del loro uso: scongiurare l’abbandono indiscriminato di rifiuti.

“Purtroppo questa notte incivili hanno rubato una delle fototrappole in dotazione alla polizia locale, abbandonando subito dopo i propri rifiuti”, scrive il sindaco sulla sua pagina Facebook. “Questo in barba alle più semplici regole di convivenza civile e contro la nostra comunità. Un atto vergognoso, per cui si sta provvedendo con formale denuncia. Non ci arrenderemo. Ci opporremo in tutti i modi e in tutti i luoghi”.

Che gli autori del furto siano stati anche coloro che hanno abbandonato un bel po’ di spazzatura è, al momento, sono una supposizione. Ma che la telecamera sia sparita, è a dir poco certo. È chiaro che le fototrappole sono collocate in punti in cui non dovrebbero essere notate, ma qualcuno potrebbe comunque aver scoperto la posizione, approfittandone nottetempo.

Il caso in questione è accaduto nella frazione di Depressa, all’angolo fra via Niccolò Piccinno e via Brenta, ma un altro episodio è stato segnalato il primo cittadino il 15 gennaio scorso. Nella tarda mattinata di quel giorno, De Donno aveva avvisato del “tentativo da parte di ignoti di rubare una delle fototrappole dislocate sul territorio”, spiegando, però, non vi fossero riusciti e ricordando l’importanza dello strumento per “immortalare atti scellerati contro l'ambiente”. E ricordando che gli interventi di bonifica e smaltimento dei rifiuti abbandonati hanno costi che ricadono in capo all’intera comunità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E a Tricase qualcuno sottrae le fototrappole della polizia locale

LeccePrima è in caricamento