Cronaca

Tromba d'aria abbatte alberi, divelte plance elettorali e cancellate

Poco prima delle 23 la pioggia battente ha preceduto lo scatenarsi di un violento vortice su alcune aree di Lecce: Salesiani, Ariosto, Tribunale e viale dell'Università

LECCE - Poco prima delle 23 una tromba d'aria si è abbattuta su alcune zone di Lecce sradicando alberi e riversando per le strade plance elettorali, parti di inferriate, carrellati per i rifiuti e alcuni motocicli. La aree colpite, ad una prima ricognizione sono nel rione Salesiani, nei dintorni del Tribunale penale, tra piazza dei Bastioni e Porta Napoli.

I vigili del fuoco sono intervenuti in via D'Annunzio dove un albero è caduto occupando tutta la carreggiata. Due grandi pini sono caduti in piazzetta della Pace, lungo la stradina che costeggia il tribunale: uno di questi ha squarciato con il suo peso un pezzo della cancellata perimetrale del palazzo di giustizia. Un altro albero è caduto all'inzio di via Costadura.

La polizia locale è intervenuta, tra le altre, in via Stampacchia, in via Fornello Casale e ancora all'altezza dell'Obelisco dove è andata divelta una parte della cancellata dell'Ateneo su viale dell'Università ed è saltata parte della copertura dell'ex stazione di riforimento Agip: la strada è stata delimitata e ripulita dai principali detriti. Molta paura da parte di chi, in quel momento era a piedi o in auto, ma per fortuna al momento non si segnalano conseguenze più serie.

Nel corso della mattinata, intanto, sono in corso ulteriori interventi, da parte degli operatori del 115 e del personale di viale Rossini, per mettere in sicurezza marciapiedi e vie nell'area semicentrale della città. Diverse auto sono state distrutte dal crollo di muretti e frammenti di pietra che hanno ceduto sotto il peso della pioggia e delle forti raffiche. Queste ultime non hanno risparmiato tettoie e pensiline, senza fortunatamente arrecare danni a persone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tromba d'aria abbatte alberi, divelte plance elettorali e cancellate

LeccePrima è in caricamento