Cronaca Andrano

Tromba d’aria, il primo resoconto dei danni dai comuni coinvolti

Un confronto tra i vari comuni interessati dai problemi climatici di inizio febbraio. Mercoledì 29, incontro aperto a tutti i cittadini per capire il fenomeno naturale, il suo impatto e le strategie per la riduzione dei danni

ANDRANO - Il Parco Naturale regionale Costa Otranto Santa Maria di Leuca e bosco di Tricase  organizza  nella giornata del 29 febbraio presso il castello di Andrano un incontro, per fare un primo bilancio dei danni ingenti causati dalla tromba d’aria dello scorso 4 febbraio. L’invito è rivolto a tutti i Comuni, mentre i relatori rappresenteranno le aree più gravemente colpite, dove è dichiarato lo stato di calamità naturale.

La giornata si aprirà alle 18.30 e sarà un importante momento di confronto tra la comunità e l’ Amministrazione. I Comuni di Diso e Andrano hanno infatti chiesto ai cittadini la denuncia dei danni avvenuti nelle campagne, dove moltissimi alberi, anche secolari sono stati sradicati e numerose tettoie divelte. L’intervento dei sindaci, Antonella Carrozzo e Carmine Pantaleo e del Commissario prefettizio per Ortelle, Paola Mauro, è mirato a valutare la possibilità di rimborsi e altre azioni per ammortizzare il peso dei danni economici subiti nei propri territori.

L’ente parco è attivo per affiancare i Comuni nella presentazione delle domande dei cittadini presso lo sportello agricolo, oltre che per far comprendere il fenomeno naturale, la frequenza, la prevenzione e le buone pratiche di gestione . A tal proposito interverrà il professore Paolo Sansò dell’Università del Salento, autore del libro “La terra degli uragani”, importante cronistoria di eventi calamitosi simili verificatisi sempre nel Salento, che rivela una certa frequenza di essi soprattutto in questi paesi.

“L’intervento del comitato esecutivo dell’Ente parco – sottolinea la responsabile comunicazione Maddalena Bitonti - farà luce su alcune strategie da adottare per ridurre l’impatto dei fenomeni naturali sul territorio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tromba d’aria, il primo resoconto dei danni dai comuni coinvolti

LeccePrima è in caricamento