Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca Via Luisa Leone de Castris

Trova la porta di casa danneggiata, chiama il 112 e fa arrestare i ladri

Giovane intuisce la presenza di intrusi nell'abitazione di suo padre e chiama i carabinieri. Nel giro di pochi minuti Antonio Cesaria, 49enne, e Francesco Lagatta, 44enne, entrambi di Brindisi, si ritrovano in manette in caserma e poi in carcere. E' successo a Salice Salentino

Foto di repertorio.

SALICE SALENTINO – Intuisce la presenza dei ladri in casa e chiama i carabinieri. Nel giro di pochi minuti Antonio Cesaria, 49enne, e Francesco Lagatta, 44enne, entrambi di Brindisi, si ritrovano in manette in caserma e poi in carcere.

I due – già noti alle forze dell’ordine - erano andati in trasferta a Salice Salentino per rovistare negli appartamenti, ma, in via Leone De Castris, il figlio del proprietario (quest’ultimo è un 71enne), rientrando, si è accorto che la porta d’ingresso era stata danneggiata.

CESARIA ANTONIO.jpg1-2Temendo che dentro vi fossero ancora gli intrusi, ha pensato bene di comporre subito il 112. I militari, che erano di pattuglia nelle vicinanze, nel si sono fiondati in un sul baleno sul posto, bloccando Lagatta, che, accortosi del trambusto, aveva iniziato a fuggire a piedi nelle vie circostanti.

LAGATTA FRANCESCO.jpg1-2Nel frattempo, un’altra pattuglia ha intercettato nelle vicinanze l’autovettura Alfa Romeo station wagon intestata a Lagatta, vicino alla quale c’era Cesaria, ed hanno fermato anche lui. Durante il sopralluogo s’è accertato che, pur avendo Lagatta rovistato in casa, non era riuscito a rubare nulla. I danni materiali dell’abitazione sono in corso di quantificazione. Il pm di turno ha disposto che i due fossero condotti a Borgo San Nicola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trova la porta di casa danneggiata, chiama il 112 e fa arrestare i ladri

LeccePrima è in caricamento