Trova un portafogli con 500 euro: ragazzo dello Sri Lanka lo consegna alla polizia

Gli agenti sono risaliti alla proprietaria 83enne grazie al codice fiscale di alcuni scontrini. La fortunata donna vuole incontrare il giovane straniero

Gli uffici della questura di Lecce

LECCE- Se numerosi anziani vengono truffati in città, ad alcuni di loro, invece, toccano vere e poprie fortune. Un ragazzo ritrova un portafogli con all’interno 500 euro e lo consegna in questura. Un 20enne originario dello Sri Lanka si è presentato negli uffici di viale Otranto, dopo aver rinvenuto contanti ed effetti personali in via Vanini, nel rione San Pio. All’interno, anche alcune foto commemorative di un uomo deceduto e degli scontrini di una farmacia.

Considerato che non vi erano documenti, gli agenti dell’ufficio denunce, attraverso il codice fiscale presente sugli scontrini, sono risaliti all’identità della proprietaria, una donna di 83 anni che, contattata per telefono, aveva dichiarato di non essersi neanche accorta di aver smarrito il portafogli. Contenta per il ritrovamento la donna ha chiesto di poter incontrare il ragazzo che ha consegnato il suo portafogli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non si tratta del primo episodio simile in città. Tempo addietro anche un altro ragazzo di nazionalità straniera, dopo aver rinvenuto i soldi all’interno di un portafogli in pieno centro città, si era rivolto a una volante della polizia per restituire il maltolto.  E, il primo maggio, anche una coppia di Cavallino, dopo aver trovato dei contanti, presso uno sportello Postamat, ha riportato tutto in caserma, senza impossessarsi di soldi altrui.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento