Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Trovata a Spiaggiabella priva di sensi. Ed è mistero

Una 53enne con un disagio psicologico è stata trovata in stato di incoscienza, parzialmente svestita, nella marina leccese. Un passante ha chiamato i soccorsi. Si tende a escludere l'aggressione

IMG_8148-9

SPIAGGIABELLA (Lecce) - Il corpo di una donna riverso per terra nella marina di Spiaggiabella, a 15 chilometri da Lecce. Una scena inquietante, che agli occhi degli ignari passanti lasciava presagire chissà quale tragedia. Una persona, allarmata, ha avuto la premura di allertare i soccorsi. Intorno alle 17 in via Portofino è arrivata un'ambulanza del 118 ed una pattuglia dei carabinieri della compagnia di Lecce. Fortunatamente la donna era viva, ma si trovava in uno stato precario. Seminuda, ma con ancora indosso i pantaloni, aveva quasi perso i sensi.

Sul volto, appena qualche lieve ferita. I medici ne hanno disposto immediatamente il ricovero presso il Vito Fazzi di Lecce, dove il personale sanitario sta monitorando la sua situazione. Le sue condizioni di salute comunque non sono gravi. Il mistero sarà chiarito quando la donna sarà in grado di riferire agli inquirenti, cosa che al momento il suo stato di torpore non le consente di fare. Secondo quanto emerso, si tratta di una donna di 53 anni di Torre Chianca, vedova, che soffre di crisi depressive. Sarebbe arrivata in via Portofino nel primo pomeriggio a bordo della sua autovettura, una Hunday Kalos.


Al momento sono in corso le indagini da parte dei militari per capire cosa sia potuto accadere alla donna. Pare però che non ci siano indizi che possano far pensare ad un'aggressione o ad un contesto violento con il coinvolgimento di altre persone. Probabilmente, tutto darebbe da ricondurre al suo delicato equilibrio psicologico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovata a Spiaggiabella priva di sensi. Ed è mistero

LeccePrima è in caricamento