Trovato a spasso con 50 grammi di cocaina, 39enne patteggia quattro anni

Ivan Abate di Taurisano ha chiuso il conto per un caso avvenuto ad agosto. Ma è ancora aperta l’inchiesta “Short Message”

LECCE - Ha patteggiato quattro anni di reclusione, più la multa di 14mila euro, Ivan Abate, il 39enne di Taurisano, arrestato lo scorso 15 agosto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e di recente tornato alla ribalta delle cronache come uno dei 41 destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare emessa, un mese fa, nell’ambito dell’inchiesta antidroga “Short Message”.

La sentenza è stata emessa in mattinata dal giudice Carlo Cazzella, che ha così accolto la richiesta di concordare la pena avanzata dagli avvocati difensori Vincenzo Del Prete e Giorgio e Silvio Caroli. Ad arrestare Abate furono gli li agenti del commissariato di Taurisano quando, ne pomeriggio di Ferragosto, durante un controllo, lo fermarono mentre era a bordo della sua auto. Nell’abitacolo, i poliziotti trovarono due confezioni in cellophane, avvolte in un tovagliolo di carta e sigillate con del nastro, contenenti ognuna circa 25 grammi di cocaina, sequestrate insieme a 95 euro ritenuti guadagno dell’attività di spaccio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Droga ed estorsioni, maxi operazione della polizia: 72 ordinanze

  • Agguato in autostrada ai tifosi del Lecce: un mezzo dato alle fiamme

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Malore alla guida, schianto sullo spartitraffico: 25enne in codice rosso

  • Due sinistri di ritorno dal mare: un uomo deceduto, l’altro gravemente ferito

  • Riti di affiliazione mafiosa e mire del clan su concerti e bische. "La Scu è ancora viva"

Torna su
LeccePrima è in caricamento