Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Trovato in stazione con cellulare rubato e hashish: scatta la denuncia

Gli agenti della polfer di Lecce hanno deferito un 32enne tunisino. L'apparecchio risultato rubato nelle campagne di Nardò

LECCE – L’hanno fermato per un controllo presso la stazione ferroviaria di Lecce. E hanno scoperto che il telefono cellulare non era suo. Non solo. Durante i controlli è stato scovato anche dello stupefacente. Ed è scattata la denuncia per uno straniero. Nei guai è finito S.H., tunisino di 32 anni.

A fermare il giovane, ieri pomeriggio, sono stati gli agenti della Polfer di Lecce, nel corso di un servizio di prevenzione disposto dal compartimento di Bari. Gli agenti hanno scoperto che il tunisino aveva con sé un telefono Huawei di ultima generazione. Ma nel corso di un accertamento, si è scoperto che l’apparecchio, peraltro nuovo di zecca, era segnalato in banca dati, poiché rubato nelle campagne di Nardò a un cittadino del posto. E non è tutto.

Addosso, infatti, il 32enne aveva anche 4,30 grammi di hashish, che sono stati sequestrati. Non potendo chiaramente stabilire se il 32enne sia stato l’autore materiale del furto, è stato deferito alla Procura per ricettazione. Per l’hashish, invece, è scattata la segnalazione al prefetto per detenzione di stupefacenti per uso personale. Il cellulare, nel frattempo, è stato restituito alla vittima, che ha ringraziato i poliziotti. Non si aspettava, probabilmente, di rientrarne in possesso.    

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato in stazione con cellulare rubato e hashish: scatta la denuncia

LeccePrima è in caricamento