rotate-mobile
Cronaca Leverano

Grave malore dopo il furto in casa della suocera appena morta: salvata con un intervento

Dopo l’episodio avvenuto lo scorso 30 novembre a Trofarello (in Piemonte), la signora fu trasportata nell'ospedale “Molinette” di Torino, dove è stata sottoposta a un’importante operazione

LEVERANO - Ritornerà a casa tra qualche giorno, la 55enne di Leverano che accusò un grave malore, quando al rientro dal funerale della suocera ritrovò casa della defunta svaligiata dai ladri.

Dopo l’episodio avvenuto lo scorso 30 novembre a Trofarello (in provincia di Torino), la signora fu trasportata nell'ospedale “Molinette” di Torino, dove è stata salvata grazie a un delicato intervento durante il quale le sono stati rimossi ben cinque aneurismi cerebrali.

Stando a quanto riportato da Torino Today, l'operazione è stata eseguita con tecnica mini-invasiva dal medico Riccardo Russo, assistito dal collega Stefano Molinero, entrambi parte dell'équipe del primario di neuroradiologia interventistica Mauro Bergui.

Seguita dal neurologo Paolo Cerrato, la paziente, che era arrivata in stato di coma e in condizioni che definire disperate sarebbe quasi un eufemismo, è stata dimessa a metà dicembre ma si trova ancora a Trofarello dove è seguita a casa. Non è escluso che già entro la fine di questo mese, potrà ritornare a Leverano e riprendere la sua vita normale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grave malore dopo il furto in casa della suocera appena morta: salvata con un intervento

LeccePrima è in caricamento