Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Truffa a 3mila risparmiatori: ora citata anche la Bnl

Nel processo su 16 persone accusate di truffa, compare la Bnl come responsabile civile. Il presunto raggiro sarebbe stato compiuto da un promototore finanziario che avrebbe intascato 200mila euro

Il Tribunale di Lecce (foto d'archivio)

Anche la Bnl e' stata citata in giudizio come responsabile civile nel processo in corso a Lecce a carico di 16 persone accusate di una truffa. I fatti si riferiscono all'illecito da 200mila euro nei confronti di oltre tremila risparmiatori residenti nelle province di Lecce e Taranto tra il '99 e il 2004. La banca compare nel processo anche come parte lesa in quanto la truffa sarebbe stata realizzata dal promotore finanziario Giuseppe Del Giudice che all'epoca dirigeva la filiale della banca di Galatone.


L'uomo, secondo l'accusa, avrebbe raccolto i risparmi fino alla sospensione dall'albo dei promotori, risalente al luglio del 2004. Le somme mancanti varierebbero dai 5mila ai 150mila euro circa. Il presunto raggiro, compiuto da un promotore descritto dalle vittime come una persona elegante e che ci sapeva fare, sarebbe avvenuto senza informare la Banca Nazionale del Lavoro, che adesso si è costituita parte lesa nel processo che si sta svolgendo nel capoluogo salentino, dove, Del Giudice avrebbe compiuto una serie di truffe su ignari clienti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa a 3mila risparmiatori: ora citata anche la Bnl

LeccePrima è in caricamento