Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Via Giuseppe Zanardelli

Truffa con i buoni pasto falsi, denunciati per la seconda volta

Sono riconducibili ad un 35enne di Como e ad un crotonese di dieci anni più giovane, già deferiti per un fatto analogo scoperto a Veglie a fine agosto, i ticket per 500 euro usati in due supermercati del centro cittadino

Il Conad city di via Zanardelli.

 

LECCE – Un 35 enne lombardo e un calabrese, di dieci anni più giovane, sono stati denunciati per truffa in concorso dai carabinieri del comando provinciale di Lecce. Il 21 e il 22 di agosto, L.C. e I.G., il primo di Como, il secondo di Crotone, avrebbero infatti acquistato generi alimentari, per un totale di 500 euro, con buoni pasto falsi “Day più” presso i supermercati Conad city di via Zanardelli e via Grande, a Lecce.

Ma quello scoperto nelle ultime ore non è il solo raggiro riconducibile ai due e potrebbe non essere l'ultimo:  a fine agosto ne è stato accertato uno risalente al 25 dello stesso mese, a Veglie. Anche in quella circostanza fu il titolare a insospettirsi di quei due clienti dai modi gentili, segnalando ai carabinieri della locale stazione un acquisto sospetto per diverse centinaia di euro.

Le successive indagini permisero di accertare la disponibilità di 286 ticket di vario taglio, abilmente contraffatti, e portarono al sequestro anche di un furgone, un Citroen Berlingo, sul quale era stata stipata merce acquistata in supermercati di Carmiano, Copertino e Ruffano, per un valore stimato di 8mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa con i buoni pasto falsi, denunciati per la seconda volta

LeccePrima è in caricamento