menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
 I buoni pasto sequestrati.

I buoni pasto sequestrati.

Si allunga la striscia dei buoni pasto falsi: scoperta altra truffa

E' l'ennesimo episodio riconducibile ad un 25enne calabrese che, nei mesi estivi, avrebbe propinato, insieme ad un complice, ticket contraffati a diversi punti vendita idella provincia. Nell'ultimo il raggiro supera i mille euro

 

ALEZIO – Anche il supermercato Conad City di Alezio è finito nel novero di quelli nei quali è stata messa a segno una truffa con buoni pasto falsi. L’autore, un 25enne di Crotone, è stato già denunciato per lo stesso reato ad agosto, a settembre e ad ottobre. Veglie, Lecce, Gallipoli le località scelte per compiere il raggiro. A queste si aggiunge ora Alezio dove il giovane avrebbe propinato ticket falsi per un valore di mille e 100 euro.

Il giovane calabrese, nella cui disponibilità sono stati ricondotti un centinaio di buoni contraffatti a marchio “Day più”, è stato riconosciuto dal responsabile dell’esercizio commerciale di Alezio, dopo che i carabinieri della locale stazione avevano messo al corrente i titolari dei supermercati della zona dei potenziali rischi.

Il 25enne è stato l’unico ad essere individuato con precisione, anche se, nelle precedenti circostanze, era stata accertata la complicità di un’altra persona, un 35enne di Como al quale, del resto, è stata ricondotta l’ultima truffa scoperta in ordine di tempo, quella perpetrata ai danni del supermercato Pam di Sannicola alla fine del mese di ottobre.

Il mercato dei buoni pasto muove un giro d’affari in Italia di oltre due miliardi e mezzo di euro l’anno ed ogni giorno vengono utilizzati da oltre due milioni e mezzo di lavoratori italiani di enti ed aziende di ogni tipo e spesso rappresentano per i pubblici esercizi che li ritirano, una buona fetta dei ricavi, da non sottovalutare, come rimedio all’attuale crisi dei consumi.  Alcune aziende stanno spingendo già da tempo per l'introduzione del buono pasto elettronico, leggibile attraverso i normali dispositivi Pos, allo scopo di evitare la possibilità di truffe, sempre più frequenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento