Cronaca

Truffa, ricettazione e bancarotta, finisce in carcere: dovrà scontare 7 anni

La condanna definitiva nei confronti del 56enne è stata emessa dalla Procura per una serie di reati commessi tra il 1995 e il 2010

LECCE – Dovrà scontare 7 anni e due mesi di reclusione per truffa, introduzione e commercio di prodotti contraffatti, ricettazione e bancarotta fraudolenta. I carabinieri della stazione di Presicce, in ottemperanza di un provvedimento di esecuzione di pene emesso dalla Procura della Repubblica di Lecce, venuti meno gli effetti dell’indulto e i benefici della sospensione condizionale della pena, hanno arrestato Rocco Cosimo Marini, 56enne di Presicce.

Marini, nome noto alle cronache che si trovava già ai domiciliari, è accusato di una serie di reati commessi nei territori di Salve, Presicce e Pergine Valsugana negli anni tra il 1995 e il 2010. Il 56enne è stato condotto nella casa circondariale di Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa, ricettazione e bancarotta, finisce in carcere: dovrà scontare 7 anni

LeccePrima è in caricamento