Cronaca Via Vittorio Veneto

Bruciata nella notte l'auto di un fabbro, trovate due bottigliette con liquido

Il rogo è avvenuto nel pieno centro abitato di Tuglie. Sul posto i vigili del fuoco. Indagano i carabinieri di Sannicola

Repertorio.

TUGLIE - I carabinieri della stazione di Sannicola stanno indagando su un incendi di sicura natura dolosa avvenuto nella notte a Tuglie. L'ennesimo episodio, senza soluzione di continutità rispetto ai casi precedenti (sebbene senza un collegamento apparente con altri episodi), che ha riguardato questa volta l'autovettura Citroen C3 di proprietà di un fabbro. 

Il veicolo era stato parcheggiato in via Vittorio Veneto, accanto alla sede delle suore della Fraternità delle Oblate dei Poveri di Santa Gianna Beretta Molla, proprio nel centro del paese. All'improvviso, le fiamme, generate da liquido infiammabile. Sul posto si sono diretti i vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli e i militari, per avviare le indagini.

Sono state repertate nelle vicinanze due bottigliette contenenti residui di liquido. Il proprietario del veicolo è stato ascoltato dai carabinieri, ma non ha saputo fornire un possibile movente, né indicare nomi in particolare. Al momento, dunque, la vicenda resta avvolta come quasi sempre avviene da un alone di mistero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bruciata nella notte l'auto di un fabbro, trovate due bottigliette con liquido

LeccePrima è in caricamento