Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Pomeriggio al mare da incubo per una famiglia di turisti: un uomo rischia di annegare

E’ accaduto a Pescoluse dove padre, madre e due figli stavano approfittando delle temperature per fare il bagno

L'ospedale "Cardinale Panico" di Tricase.

PESCOLUSE (Salve) – Paura, nel pomeriggio di ieri, per una famiglia di turisti svizzeri in vacanza nel Salento. Padre, madre e due figli, infatti, stavano approfittando delle temperature estive di questo caldo ottobre per fare un bagno nelle acque di Pescoluse, la marina di Salve.  Ma, a causa di cavalloni e di una forte  corrente di risacca, i quattro vacanzieri hanno vissuto momenti di panico.

Mentre la donna, il figlio e la figlia sono riusciti a svincolarsi dalle onde raggiungendo la riva, l’uomo ha avuto la peggio: ha ingurgitato molta acqua nel tentativo di nuotare frettolosamente verso la spiaggia, accusando anche un malore. Soccorso immediatamente dal 118 (poi  raggiunto in un secondo momento anche dai militari della guardia costiera), fatti sopraggiungere dai suoi famigliari, il turista è stato subito soccorso e sottoposto alle manovre, per salvarlo in extremis da un principio di annegamento.

Grazie all’intervento tempestivo dei sanitari delle forze dell’ordine, vigili del fuoco compresi, il malcapitato è stato accompagnato d’urgenza presso l’ospedale “Cardinale Panico” di Tricase, dove è stato poi affidato ai medici. Nonostante l’asfissia acuta che gli è stata riscontrata, l’uomo non è però in pericolo di vita. Sarà tenuto sotto osservazione dal personale medico, in attesa di una completa guarigione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pomeriggio al mare da incubo per una famiglia di turisti: un uomo rischia di annegare

LeccePrima è in caricamento