Cronaca Via Guglielmo Paladini

Turista scippata nel borgo antico: forse sempre lo stesso e con un complice

La donna, romana, è stata affiancata nel primo pomeriggio mentre era in bicicletta da due soggetti in casco con uno scooter di grossa cilindrata. Nella borsa pochi averi. Sul posto le volanti di polizia. Ai primi del mese altri due casi, ma di un individuo solitario che forse ha trovato "compagnia"

Repertorio.

LECCE – Scippata nei vicoli del centro storico mentre si trova in sella a una bicicletta. La disavventura è capitata nel primo pomeriggio di oggi a una turista romana 62enne che si stava avventurando nei caratteristici budelli alle spalle di corso Vittorio Emanuele II. E meno male che non è caduta malamente al suolo, quando le pedalate sono state interrotte in modo a dir poco brusco dalla mano di un balordo, o avrebbe anche rischiato il ricovero in ospedale.

Erano circa le 13,20 quando la donna, che si stava muovendo fra le vie Paladini e degli Ammirati, quindi non lontano dal piazzetta Fanfulla da Lodi, ha sentito un rombo alle sue spalle. Era uno scooter scuro, di grossa cilindrata. A bordo, due soggetti piuttosto corpulenti, con caschi in testa, che le hanno letteralmente strappato la borsa a tracolla, una volta affiancata. Poi, si sono dileguati a tutta velocità, facendo perdere le tracce in un baleno. E’ bastato svoltare al primo angolo per scomparire alla vista.

Alla malcapitata non è rimasto altro da fare che chiedere soccorso. Sul posto è arrivata una volante di polizia. Rintracciare i fuggitivi, però, impossibile. Nella borsa la vittima aveva appena 20 euro e un bancomat. Un bottino esiguo, dunque, per i banditi.

Significativo che ancora una volta si stato avvistato uno scooter nero di grossa cilindrata. Come si ricorderà, il 4 settembre scorso un soggetto ha messo a segno un’altra rapina in via San Lazzaro, intorno alle 19,30, ferendo una donna, che, sbilanciata, ha battuto la testa per terra.

Esattamente il giorno successivo, e alla stessa ora, copione quasi identico in via Turati, quindi molto vicino al luogo del precedente scippo, con vittima questa volta un 70enne che è caduto anche in questo caso sull’asfalto, provocandosi sangue al volto, ma riuscendo a salvare il suo borsello. Probabile che fosse lo stesso individuo, sia per le descrizioni di soggetto e mezzo, sia per il luogo e l’orario in cui è entrato in azione.

Ora, a distanza di diversi giorni, un nuovo caso, ma in una fascia oraria differente e questa volta con ben due protagonisti. Visto, però, che lo scooter potrebbe essere lo stesso, si può ipotizzare che lo scippatore seriale sia tornato alla carica, cambiando anche zona e cercando un complice.

Ovviamente, è solo una supposizione, ma comunque una base di partenza per la questura, che sta svolgendo le indagini. Nel centro storico, oltretutto, vi sono molte telecamere, sia di attività commerciali, sia comunali, ed è più che possibile che qualcuna abbia ben immortalato il passaggio dei criminali.   

    

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turista scippata nel borgo antico: forse sempre lo stesso e con un complice

LeccePrima è in caricamento